Il decadentismo

Appunto inviato da leogin
/5

I principali artisti che hanno contribuito allo sviluppo di questo movimento artistico. (formato txt) (0 pagine formato txt)

Il decadentismo CUBISMO ovimento artistico, originatosi in Francia nel 1906, caratterizzato dalla tendenza a considerare un dipinto o una scultura come fatti plastici, indipendenti dallimitazione diretta delle forme della natura.
Il pittore cubista cerca di rappresentare simultaneamente sulla tela diversi aspetti del medesimo oggetto, ovvero ciò che conosce delloggetto stesso, piuttosto che limmagine che gli giunge attraverso lorgano visivo. Tra le innovazioni introdotte dai cubisti, interessante é la tecnica del "collage", apparsa nel 1912. Dopo lopera degli iniziatori del movimento (Braque e Picasso) vi aderirono fra il 1908 e il 1912 Robert Dalaunay e Fernand Léger, Gleizes, Herbin, Metzinger, Picabia e lo scultore russo Archipenko; Roger de la Fresnaye Jacques Villon, Marcoussis e Juan Gris. La diffusione del movimento cubista fuori dei confini di Francia, iniziata verso il 1913 circa, raggiunse particolare importanza dal 1920 circa, influendo sullevoluzione del gusto e in particolare sulle arti decorative.
ESPRESSIONISMO orrente culturale davanguardia che, sorta in Germania allinizio dell900 come reazione allimpressionismo e al naturalismo, e affermatasi in origine nel campo delle arti figurative, si estese poi alla letteratura alla musica e al cinema, proponendo una rivoluzione del linguaggio che contrapponeva alloggettività dellimpressione la soggettività dellespressione. -arte- Le premesse ideologiche del movimento, che si proponeva di giungere alla comunicazione immediata dei sentimenti attraverso un linguaggio violento esasperato e polemico basato sulla deformazione appariscente degli aspetti della realtà, furono chiarite da Kirchner nel manifesto del Ponte (die Brucke), associazione di artisti e amatori fondata a Dresda nel 1905 e sciolta nel 1913. Allermetismo psicologico del Ponte, che rimase fenomeno tedesco, seguì lestratto del Cavaliere azzurro (Der blaue Retter) gruppo fondato a Monaco da Kandinskj e Mare nel 1911, la cui diffusione fu, al contrario internazionale. Sotto limpulso di Kandinskj i protagonisti del Cavaliere azzurro si volsero verso nuovi modi espressivi, verso la creazione di spazi immaginari, verso lastrazione lirica, e fantastica della realtà. -teatro- Tra i maggiori autori del movimento figurano Frank Wedekind (risveglio di primavera) ed Ernst Toller (uomo massa) Cin. -cinema- Nel cinema lespressionismo fu una rappresentazione di incubi, allucinazione, esseri mostruosi e vampiri. F.W. Maurnau (Nosferatu il vampiro, 1922), Fritz Lang (Metropolis, 1926).