Architettura moderna

Appunto inviato da 29piccola87
/5

Descrizione dei principi dell'architettura moderna e dei suoi protagonisti: TONY GARNIER, AUGUSTE PERRET, ADOLF LOOS, PETER BEHRENS, WALTER GROPIUS, URBANISTICA... (4 pagine formato doc)

URBANISTICA urbanistica L'urbanistica del Novecento nasce dalle esigenze degli abitanti delle città e dalla crescita vertiginosa del numero delle industrie: Essa si basa su una progettazione razionale della città finalizzata alla produzione: la città venne organizzata in settori (area residenziale, industriale) e le zone collegate da un efficiente rete di trasporti (per lo più su rotaie).
Tony Garnier Ideazione di una città tipo. Garnier propone un disegno che, pur rimanendo soltanto un'ipostesi, avrà una grande influenza sul pensiero architettonico e urbanistico successivo; egli, pur non potendolo realizzare a pieno, ebbe modo di applicarne i principi alla città di Lione. Il progetto è formulato su una popolazione di 35.000 abitanti e riserva il 50% del suolo al verde.
Egli, ispirato dalle idee utopistico- socialiste, mira a conferire autonomia economica e culturale alla città. Cité industrielle Progettazione a zoning (sanità, educazione, produzione, residenziale..); Pianta a scacchiera; Sistema di tram elettrico come elemento portante; Progettazione degli edifici in cemento armato e privi di decorazione. Egli predispone anche dei regolamenti, uno per ogni specifico settore, una sistema di tram, strade e una rete ferroviaria sotterranea per il trasporto dalla periferia al centro. Ogni spazio ha una sua estensione massima prefissata. Garnier potò applicare i principi di questo architettura moderna L'architettura dell'Ottocento si era caratterizzata, per motivi diversi, da un revival storicistico, utilizzando le formule per applicare con semplicità ogni stile del passato alla progettazione degli edifici moderni. Nel Novecento nasce l'architettura moderna che trova le sue caratteristiche principali in: Uso di forme semplici ed essenziali Abbandono del patrimonio stilistico Uso di materiali moderni (cemento armato) Pianta libera (Plan libre): soletta (piano orizzontale) retto da pilastri di cemento armato (non da pareti). Curiosità. Il cemento era conosciuto come materiale da costruzione già da egiziani, babilonesi e greci ma fu usato per la prima volta dai Romani come materiale accessorio, con funzione soltanto legante, di rifinitura e formato dalla miscela di acqua, sabbia e ghiaia (cemento idraulico o calcestruzzo). Esso non poteva sorreggere gli edifici, per quali invece si utilizzavano i mattoni. Alla fine dell'Ottocento in America e inizio Novecento in Europa, esso venne impiegato sottoforma di cemento armato come materiale strutturale. Esso veniva realizzato mediante una cassa formata da assi di legno nella quale venivano posizionati dei tondini di ferro (barre non lisce per un'aderenza migliore) e gettato il calcestruzzo; quando questo di asciugava, la cassa veniva tolta e rimaneva la forma di cemento armato. Il ferro sovvertiva così alla forza di trazione a cui era sottoposto l'edificio e il calcestruzzo a quella di compressione. L'invenzione del cemento armato è generalmente attribuita alla scoperta fortuita di un giardiniere parigino di