Arte: le decorazioni

Appunto inviato da fanta21
/5

Vengono descritti i tipi di decorazione più comuni usati nell'arte:forme geometriche, motivi tecnico-architettonici, motivi naturalistici e ornamenti simbolici ( 2 Pag - Formato Word ) (0 pagine formato doc)

Attraverso la decorazione l'uomo abbellisce tutto ciò che lo circonda e l'ambiente in cui vive Attraverso la decorazione l'uomo abbellisce tutto ciò che lo circonda e l'ambiente in cui vive.
La decorazione non serve però solo a rendere più belli gli oggetti sul piano estetico, ma anche a sottolinearne il valore simbolico. In generale qualsiasi immagine può svolgere una funzione decorativa. Nei secoli gli artisti e gli artigiani hanno dato vita ad un ricchissimo repertorio di decorazioni degli oggetti: i motivi ornamentali. Questi comprendono diversi tipi di modelli: le figure puramente geometriche, gli elementi tecnici -architettonici, le forme naturali. FORME GEOMETRICHE: Motivi ornamentali derivati fa forme geometriche sono nelle più antiche civiltà.
Essi si basano sulla ripetizione di punti, di linee, di zig-zag, sulle forme geometriche elementari, come il triangolo, il quadrato, il cerchio, il semicerchio, il rombo, ecc. e su quelle complesse, come il meandro e la spirale. Decorazioni di tipo geometrico compaiono durante tutta la storia artistica; a partire dallo stile protogeometrico, in voga agli inizi dell'arte greca e caratterizzato da zig-zag, scacchiere, triangoli tratteggiati, linee ondulate, ecc., fino all'Art Deco degli anni venti e all'Optical Art, caratteristica della moda e dell'arredamento degli anni sessanta. MOTIVI TECNICO-ARCHITETTONICI: I più antichi motivi ornamentali del tipo geometrico derivano dall'attrazione dell'uomo verso le forme semplici e regolari e dagli stessi procedimenti di fabbricazione degli oggetti. In molti motivi ornamentali si può riscontrare un'elaborazione di elementi derivati sia dai processi tecnici, come la lavorazione della pietra, del legno o la tessitura, sia dalle strutture architettoniche, come i motivi ad intreccio ( lavorazione dei tessuti, dei manufatti di legno) e i motivi a traforo( merlature, archeggiature, cancelli, griglie). I motivi ornamentali sono a volte originati dalle stesse tecniche di lavoro artigianale. Motivi ornamentali derivati dall'elaborazione di elementi tecnici o strutturali si ritrovano anche nella decorazione architettonica. Tra essi vi è il triglifo, piastra rettangolare scanalata che si trova nel fregio die tempi greci ad ordine dorico e che si alterna alla metopa. MOTIVI NATURALISTICI: I motivi ornamentali ispirati a modelli naturali possono essere di origine vegetale, chiamati fitomorfi, come i motivi formati da foglie semplici o come quelli formati dall'intreccio di foglie( ghirlande, corone), di origine animale, come la conchiglia e il brucanio, di origine umana, come i mascheroni diffusi nella decorazione architettonica fino dall'arte egizia. Anche alla natura inanimata si ispirano motivi come le fiamme, l'onda e le stalattiti. Gli elementi ispirati al mondo naturale sono generalmente sottoposti ad un processo di stilizzazione basato su tre procedimenti: l'accentuazione delle simmetrie interne, la semplificazione delle forme, l'appiattimento bidimensionale. Un es