Constable e Turner

Appunto inviato da giuliettabella
/5

Brevi appunti su due dei più grandi paesaggisti inglesi del Romanticismo. (2 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

CONSTABLE CONSTABLE Come Turner è pittoresco.
Entrambi rivalutano la pittura paesaggistica ed esercitano una grande influenza sulla pittura francese da Delacroix ai pittori di Bardisson fino agli impressionisti. Entrambi si fanno conoscere nel 1824 in una mostra a Parigi dove Constable espone “Campi di fieno”. Tutta l'arte di Constable è orientata sullo studio costante della natura: egli crede che la pittura del paesaggio (più di quella della storia) consenta all'artista di esprimere il suo mondo di sogni e di sentimenti. FORMAZIONE: studia alla Royal Academy e guarda con estremo interesse i paesaggisti come Cosenz, Lorrain e i paesaggisti italiani come Canaletto. Constable aderisce alla poetica del pittoresco con però qualche orma sublime (“Stonhenge”); propone una natura serena, calma, nella quale l'uomo si integra perfettamente e vive in armonia: questa natura non genera angosce esistenziali nell'uomo.
Constable dipingeva all'aria aperta e faceva molti bozzetti: questi per lui rappresentavano l'espressione più autentica perché esprimevano lo stato d'animo dell'artista. Lavorava poi questi bozzetti in studio creando opere finite che venivano presentate al pubblico (i bozzi no perché non sarebbero stati capiti ma considerati opere non complete). La pittura di Constable è una pittura a macchia, caratterizzata da pennellate libere e colori corposi, con un attento studio della luce e dell'atmosfera. Nei suoi dipinti è molto importante la luce che egli studia nei suoi mutevoli riflessi (es. tra gli alberi, sull'acqua…) e a questo proposito sono importanti gli studi che compie sulle nuvole, che recano sul retro annotazioni su giorno, ora, condizioni atmosferiche e stagione. I suoi cieli sono sempre carichi di nuvole che sembrano sospinte dal vento, che ci danno il senso della natura che scorre, fluisce e che è in sintonia armonica con il fluire della vita. Questi studi interesseranno molto gli impressionisti. TURNER E' coetaneo di Constable. Turner fu un talento molto precoce e fu incoraggiato dal padre, un barbiere, che gli permise di frequentare la Royal Academy. Egli, grazie al suo talento ne diventa membro non ancora trentenne e riveste per un periodo la carica di professore di prospettiva, carica che però non può mantenere a causa del suo stile. Questa sua visione libera del paesaggio gli viene da Cosenz FORMAZIONE: la sua formazione fu simile a quella di Constable, ma, in più, egli fu seguace delle teorie di Goethe, secondo il quale gli accostamenti di tonalità calde sono percepite come positive (che generano gioia, calore, allegria…) mentre tonalità fredde sono percepite come negative (generano quindi ansia, angoscia inquietudine…). Turner sente i colori come elementi spirituali e li usa così. Li usa con estrema libertà, libertà che li svincola quindi dalla forma (vedi “Mare in tempesta” pag. 33). Turner crea delle suggestioni atmosferiche dense di vapori, di nebbia e dipinti come quest