Le correnti artistiche dell'ottocento: schema

Appunto inviato da redazione
/5

Schema sulle correnti artistiche dell'ottocento: Impressionismo, post-Impressionismo, Macchiaioli, Pointillisme e Divisionismo e Realismo (1 pagine formato doc)

LE CORRENTI ARTISTICHE DELL'OTTOCENTO: SCHEMA

L'ottocento.


IMPRESSIONISMO:
•    CHI:  Monet, Renoire, Pissaro, Degas.
•    QUANDO: seconda metà dell ‘ 800.
•    DOVE: Francia.
•    CHE COSA: gli artisti Impressionisti dipingono dal vero, non più nelle quattro mura ma a contatto con la natura; usano i colori ad olio in tubetto e i cavalletti portatili; cercano di dare l ’ impressione visiva di ciò che si raffigura.
•    PERCHÉ: il nome Impressionisti deriva dal titolo di un quadro di Monet: Impressionisti al levar del sole.
POSTIMPRESSIONISMO:
•    CHI: Cézanne, Gauguin, Van Gogh.
•    QUANDO: ultimo ventennio dell ‘ 800.
•    DOVE: Francia.
•    CHE COSA: gli artisti Postimpressionisti dipingono perché hanno la necessità di arrivare a immagini meno legata alla visione “ istantanea ”; essi denunciano in vari modi la dispersività, il vuoto, la mancanza di vera umanità della società loro contemporanea.
•    PERCHÉ: si chiamano Postimpressionisti perché nascono dopo l'Impressionismo.

Tesina sull'Impressionismo

STORIA DELL'ARTE 1800

MACCHIAIOLI:
•    CHI:  Cecioni, Fattori, Signorini, Lega, Cabianca.
•    QUANDO: tra il 1855 e il 1867.
•    DOVE: in Italia, specialmente a Firenze.
•    CHE COSA: i macchiaioli propagandavano una pittura accademica rivolta a riprodurre “ l ’  impressione del vero ”; il colore veniva steso “ a macchia ” per raffigurare ombre, luci e tonalità; le tematiche religiose vengono sostituite dalla bellezza del “ vero ”; anche essi dipingevano all ’ aria aperta a contatto con la natura.
•    PERCHÉ: questa corrente è definita dei Macchiaioli perché gli artisti dipingevano a macchie.
POINTILLISME e DIVISIONISMO:
•    CHI: Seurat, Signac, Pellizza, Segantini, Previati.
•    QUANDO: 1885.
•    DOVE: Italia e Francia.
•    CHE COSA: si torna a completare i quadri in studio basandosi sugli schizzi fatti, all ’ aperto,  su alcuni taccuini; le figure diventano immobili; la sensazione di atmosfericità dei dipinti impressionisti viene sostituita dalla scomposizione dei colori, attraverso puntini o trattini.
•    PERCHÉ: questa tecnica è detta Divisionismo perché gli artisti dipingevano scomponendo i colori con minuti trattini e puntini.

L'Impressionismo nell'arte: tesina

CORRENTI ARTISTICHE ORDINE CRONOLOGICO

REALISMO:
•    CHI: Courbet, Millet, Breton, Meunier, Menzel, Thoma.
•    QUANDO: 1848.
•    DOVE: Francia.
•    CHE COSA: gli artisti volevano rivendicare il valore della realtà oggettiva come tema artistico; l ’ aspetto naturalistico del Realismo si riflette soprattutto nella scuola Barbizon.
•    PERCHÉ: la corrente artistica del Realismo è così chiamata perché i pittori cercavano di sostituire i soggetti banali con scene di vita reale.

.