Cristus Patiens

Appunto inviato da chen1
/5

Descrizione del dipinto "Cristus Patiens" a Pisa. (1 pagina, formato word) (0 pagine formato doc)

Christus Patiens Christus Patiens ORIGINI E MATERIALI Anonimo Primi decenni del XIII secolo Pisa, museo nazionale di San Matteo Tempera su pergamena applicata su tavola 298 X 233 cm Committente: \ Destinazione funzionale dell'opera: Rappresentazione di cristo sofferente DESCRIZIONE ICONOGRAFICA La croce su cui cristo è crocifisso e simile a quella del cristo Triumphans ma c'è un'importante differenza: questa volta gli occhi sono chiusi e l'espressione è sofferente, ad indicare l'umanità di fondo di cristo.
Negli scomparti laterali della croce sono narrate per immagini la passione e la resurrezione. DESCRIZIONE FORMALE La composizione è sintattica, semplice e stilizzata.
La struttura compositiva è a croce e presenta un'asse di simmetria verticale se si ignorano le figure degli scomparti laterali e la posizione della testa. La profondità è assente. La linea è principalmente curva, soprattutto nella definizione del cristo. L'illuminazione è frontale. Il colore è principalmente dorato. Il colore è steso a campiture omogenee. CONSIDERAZIONI SINTETICHE Quest'opera evidenzia l'umanità di cristo tramite la sua sofferenza, importante segno dell'accettazione delle sue origini da parte del culto religioso cattolico. \ \