Dadaismo e metafisica

Appunto inviato da theberretta
/5

Appunti storia dell'arte (0 pagine formato docx)

Il dadaismo è un movimento culturale nato in Svizzera nel 1916 su impulso del poeta Tristan Tzara che assieme ad altri intellettuali frequenta il cabaret Voltaire.

I dada manifestano un atteggiamento ironico e dissacratorio nei confronti della cultura precedente. Utilizzano mezzi espressivi alternativi, sperimentano materiali e strumenti inconsueti.

IL DADAISMO>>

Si muovono nell’ambito di letteratura, teatro e arti. I maggiori rappresentanti dell’arte dada sono: Marcel Duchamp (pittura, scultura, ready-made), Man Ray (fotomontaggio), Hans Arp (assemblaggio).
Il movimento si estende in Francia, Germania e USA.  “Dada non significa nulla, è solo un suono prodotto dalla bocca.”

LA NEGAZIONE DELL'ARTE: IL DADAISMO>>

T. Tzara, 1918, Manifesto Dada. Essi avevano lo scopo di produrre eventi in diversi linguaggi artistici, poesia e musica. Assenza di un programma, ribellione verso ogni forma d’arte esistente che sostituirono con la spontaneità, le leggi dell’imprevisto e del caso.

LE AVANGUARDIE>>

I dadaisti non creavano ma fabbricavano oggetti. Rifiuto del decorativismo e delle tecniche artistiche convenzionali.