Descrizione della chiesa di Sant'Ambrogio e il Duomo di Pisa

Appunto inviato da aotta
/5

chiese romaniche di Sant'Ambrogio a Milano e del Duomo di Pisa (0 pagine formato txt)

Descrizione della chiesa di Sant'Ambrogio e il Duomo di Pisa
Sant'Ambrogio
La basilica di Sant'Ambrogio si trova a Milano; è stata costruita sulle basi di una vecchia basilica paleocristiana chiamata Martirium dal momento che vi erano stati sepolti vari martiri.
Antecedente alla basilica vi è un quadriportico, che aveva funzioni civili, di radunare la gente per assemblee o riunioni politiche: non vi stanno più i catecumeni.
È priva di transetto, la lunghezza interna delle navate, togliendo le absidi, è quella del quadriportico. Vi sono tre navate, con quella centrale notevolmente più ampia di quelle laterali ed è divisa in tre campate più l'ultima che diventa una cupola, coperta da un tiburio ottagonale. 


Le navate laterali sono divise in otto campate, ognuna delle quali corrisponde ad un quarto di quelle centrali.
La facciata intera, con il tetto a spioventi; divisa in tre parti, che non corrispondono alla suddivisione dell'ambiente interno, difatti la parte in evidenza della facciata corrisponde solo alla navata principale, quelle laterali sono il prolungamento del quadriportico. La facciata è divisibile in due registri orizzontali, il primo con tre archi di dimensioni uguali, il secondo invece ha sempre tre archi che però richiamano le dimensioni delle navate, infatti i due laterali sono più bassi di quello centrale. 


Questi archi sono dei grandi finestroni, nonché la principale fonte luminosa per l'interno della basilica.
Il materiale con cui è costruita, il mattone rosso, è tipico dei cantieri lombardi del periodo romanico.