Gauguin e "Aha oe feii?"

Appunto inviato da serenatesta93
/5

Breve biografia del pittore e analisi d'opera dettagliata di "Aha oe feii?" (3 pagine formato docx)

Gauguin nasce a Parigi nel 1848 ed è un pittore post impressionista, uno sculture e un incisore francese.
Trascorse gli anni dell’infanzia in Perù e appena si trasferì a Parigi nel 1871 iniziò a studiare da autodidatta la pittura entrando in contatto con gli ambienti culturali della città parigina. Conobbe tra i vari artisti del momento Cezanne, Pisarro e Degas  che non seguivano più l’impronta impressionista. Famosa è la sua amicizia con Van Gogh; convissero per un lungo periodo nella casa di Arles in Provenza.


Qui Gauguin poté sperimentare una pittura più essenzialista e antinaturalistica. I due furono grandi amici ma per il carattere scontroso e introverso di Van Gogh tutto si rivolse in un pesante litigio e nell’allontanamento di Gauguin dalla casa in cui convivevano.
Come attestano numerosi quadri, Van Gogh si tagliò il lobo sinistro dopo questo episodio. Tornato a Parigi realizza una serie di opere che lo renderanno celebre già in vita come “Il cristo giallo”.


Tuttavia per ragione probabilmente di carattere economico e per la grave perdita di centro e di autostima che l’artista stava vivendo, nel 1891 decide di dare una svolta alla sua vita e quindi anche alla sua carriera come pittore. Si trasferisce ad HAITI e questo periodo sarà uno dei più fertili dell’intera sua produzione. Arrivato qui per una missione ufficiale da parte del Ministero della pubblica istruzione e delle arti, qui nelle isole dei mari del Sud, Gauguin portò a maturazione le sue convinzioni estetiche incentrate sull’intuizione del primitivismo. L’incapacità della società moderna di saper cogliere la vera essenza della vita e i veri valori d’essa avevano soffocato ogni immaginazione, smorzato ogni fantasia.