Viandante sul mare di nebbia: lettura dell'opera

Appunto inviato da leaveoutalltherest
/5

Lettura dell'opera d'arte "Viandante sul mare di nebbia" di Caspar David Friedrich e cenni al Romanticismo tedesco (3 pagine formato doc)

VIANDANTE SUL MARE DI NEBBIA: LETTURA DELL'OPERA

Viandante sul mare di nebbia (Wanderer über dem Nebelmeer)
Caspar David Friedrich
Dipinto, olio su tela, 1818
98,4 cm × 74,8 cm
Hamburger Kunsthalle, Amburgo, Germania
Movimento Romantico.

Quando si parla di Romanticismo si intende quel movimento politico, filosofico e artistico sviluppatosi tra la fine del Settecento e la prima metà dell’Ottocento, che si pone come oppositore dei precedenti movimenti, ovvero Illuminismo e Neoclassicismo. Durante questo periodo gli artisti e più in generale gli esponenti di questo movimento, arrivano ad acquisire un profondo senso della relatività, da cui derivano il desiderio di conoscenza e di studio delle proprie origini.
Riaffiorano dunque l’irrazionalità, il sentimento e la fede come elementi fondamentali all’interno dei vari ambiti artistici, dalla letteratura alla musica. Per quanto riguarda l’arte figurativa, alla forma si preferisce una rappresentazione di più immediata presa sul pubblico, con immagini evocative, in gran parte date dalla rappresentazione di una natura fortemente personificata che, in relazione ai sentimenti dell’artista, riesce a suscitare grandi emozioni, presentandosi in determinati momenti come madre dolcissima, ma assumendo in altri la connotazione di spietata matrigna.

Viandante sul mare di nebbia: descrizione e analisi

LETTURA DELL'OPERA D'ARTE VIANDANTE SUL MARE DI NEBBIA

Le ambientazioni sono dunque volutamente fosche, ricche di riferimenti simbolici, magici e misteriosi, cercando di far leva sulle emozioni e sulla sensibilità dell’osservatore. Passione e turbamento diventano quindi caratteristiche principali dell’arte figurativa romantica, a cui è connesso anche il senso del sublime, ovvero quell’insieme di sensazioni indescrivibili che si provano di fronte a grandiosi spettacoli della natura. I romantici contribuirono al superamento delle convenzioni classiche della raffigurazione del paesaggio per avvicinarsi ad una percezione più moderna e soggettiva, la cui unica e immutabile regola era la fedeltà al proprio sentire. Il viaggio verso l’interiorità aveva lo scopo di portare alla vera essenza del mondo, di condurre a una parallela ascensione verso la realtà nascosta al di là dell’apparenza.

VIANDANTE SUL MARE DI NEBBIA, DESCRIZIONE BREVE

Importante esponente di questo nuovo movimento artistico è Caspar David Friedrich, il quale fu uno dei primi artisti che iniziarono a considerare l’arte come espressione di stati d’animo ed emozioni, trovando la natura come il tema più interessante per dar forma a questa nascente sensibilità romantica. Il senso di vertigine e di spaesamento che l’uomo prova di fronte alle manifestazioni più estreme della natura, dunque del sublime, è ciò che viene trasmesso dalle sue opere, tra cui emerge “Il viandante sul mare di nebbia”. Nel dipinto si vede campeggiare la figura di un uomo, inquadrato di spalle secondo un’originale scelta, che poggia su di una roccia scura e si appoggia ad un bastone. Oltre il precipizio altre  affiorano da un mare di nebbia che avvolge la distesa che si estende al cospetto del viandante.
Il viandante porta appunto già nel nome l’idea del percorso, di una ricerca senza fine che si perde nei misteri della vita e riprende i temi dell’errare e dell’esule, caratteristici del movimento Romantico. La natura nel quale è immerso, ora un massiccio di montagna, ora il vasto mare di nebbia, rappresenta la poetica del sublime e del bello, che si innescano come moto dell’anima al cospetto della magnificenza e all’imponenza del paesaggio.