Madonna del parto di Piero della Francesca

Appunto inviato da scardaj
/5

Analisi essenziale ma completa della celebre affresco del XV secolo (2 pagine formato doc)

LETTURA ICONOGRAFICA:

Nell'opera vediamo la vergine gravida al centro del dipinto che indossa il tipico abito delle partorienti del tempo, di colore azzurro con una camicia bianca che mostra il ventre rigonfio.
Il suo viso è modellato come un ovale perfetto, ha una espressione di estrema dolcezza e guarda lo spettatore. Si presenta in modo solenne e regale, è quasi superba nell'atteggiamento.

Con un gesto elegante poggia una mano sul fianco e l'altra sul grembo. Accanto alla Vergine ci sono due angeli che sorreggono la cartina del padiglione sotto il quale è rappresentata la vergine. Sono tende in damasco foderate di ermellino .
gli angeli hanno lo sguardo rivolto verso lo spettatore e indossano gli stessi abiti con i colori invertiti in modo simmetrico.

LETTURA FORMALE E COMPOSITIVA:

Per quanto riguarda i colori Piero non ne utilizza una vasta gamma, ma tende a utilizzarne pochi che usa,come per gli angeli, per accentuare la simmetria veste verde con ali e calze rosse per la figura a sinistra,veste rossa con ali e calze verde per quella a destra. Lo spazio è perfettamente costruito ma senza un impianto prospettico in quanto tutte le figure sono su di un unico piano e non c'è una sottolineatura della profondità. La luce è abbastanza uniforme su tutto il dipinto, l'unica parte in ombra è quella superiore.

La sua provenienza è da sinistra come sottolinea il chiaro-scuro dell'abito dell'angelo. Il dipinto presenta una forte simmetria il cui asse è la Madonna. Nell'affresco è presente una proporzione gerarchica tra la Vergine,, dipinta in modo più grande, e gli angeli a sottolineare l'importanza di Maria e del figlio che porta in grembo. Il dipinto nel suo complesso esprime un'idea di staticità e solennità