Il manierismo e Rosso Fiorentino

Appunto inviato da boffolilara
/5

Brevi note di storia dell'arte, con immagini esplicative (1 pagine formato doc)

Il Manierismo

Dal 1527 fino alla fine del 1500 si sviluppa il Manierismo.
L'Italia è divisa in tanti piccoli stati ed è terreno di conquista per Francia e Spagna. Roma, nel 1527 viene saccheggiata dai lanzichenecchi al servizio degli spagnoli, e viene abbandonata dagli artisti. In questi anni muore anche Raffaello, sempre a Roma, e la sua bottega continua a lavorare secondo il suo stile. L'Italia cade sotto il dominio spagnolo.

Gli artisti della generazione successiva a quella di Leonardo, Michelangelo e Raffaello ritengono che i vertici massimi dell'arte mimetica
(di imitazione della natura) siano stati raggiunti e a loro non rimanga altro che imitare la maniera dei grandi del passato oppure eseguire opere stravaganti e bizzarre. Questo stile, detto Manierismo (imitare la maniera di..) essendo molto simbolico, non è di facile comprensione e quindi è riservato a una ristretta élite . La chiesa non lo accetterà e appoggerà lo stile Barocco.
A metà del 1500 si avvia la controriforma protestante, la chiesa cattolica per non perdere i fedeli si servirà del tribunale dell'inquisizione.

Rosso Fiorentino

Sceglie la strada della stravaganza. DEPOSIZIONE DALLA CROCE: rappresenta la deposizione dalla croce di Gesù. I colori sono molto particolari e stravaganti. Gesù è di colore verde oliva, Maria Maddalena sembra tagliata con un'accetta e in lei il chiaro-scuro è molto evidente. Lo sfondo è azzurro nella parte bassa , più si va in alto più diventa scuro e tira vento.