La nascita dell'urbanistica

Appunto inviato da jaguard791
/5

Sintesi degli eventi principali che hanno portato alla nascita dell'urbanistica. Descrizione delle prime teorie sul tema (2 pagine formato doc)

La nascita dell'urbanistica:


L'immagine della tradizionale citta' chiusa nel perimetro delle mura, in lenta e graduale crescita, viene improvvisamente stravolta dalle conseguenze della rivoluzione industriale, in rapida espansione dall'inizio del XIX secolo.
Il dirompente aumento degli interventi urbani, l'aumento delle costruzioni di abitazioni e industrie, rendono necessari per la prima volta il controllo della crescita urbana, ma questa situazione trova gli architetti impreparati.

Proprio la mancanza di strumentazioni idonee ad affrontare le nuove necesssita' favorisce inurbamento caotico e confusionato. Questo implica la costruzioni di case sovrappopolate costruite vicino a fabbriche, comportando un degrado delle condizioni santitarie.

Questa degrado delle citta' industriali ci e' raccontato da vari intellettuali dell'epoca un esempio puo' essere quello dello stritto di Friedrich Engels La situazione della classe operaia in Inghilterra pubblicato nel 1845.
Questo volume e' frutto appunto di un analisi di quelli che erano le condizioni di vita e di lavoro degli operai, con particolare attenzione per la condizione sanitaria.

Oltre a questo deterioramento delle condizioni sanitarie, Pugin nel 1836, pubblicando Contrast (Contrasti, ovvero confronto tra nobili edifici del XIV e XV secolo e analoghe costruzioni del XIX), sottolinea quanto ormai gli edifici della sua epoca siano privi di fascino architettonico e sottolinea la mancanza di verde all'interno delle citta'. Questo viene fatto confrontando gli aglomerati urbani del 1300-1400 con quelli dei sui giorni.

A tali problemi pero' vengono subito proposte delle teorie urabanistiche che inizialmente analizzano sia il problema di case individuali e anche il rapporto che esse che esse devono avere all'interno della cita'