Post-impressionismo: Cézanne e Seurat

Appunto inviato da lungociro
/5

Ricerca sul post-impressionismo e sui maggiori artisti di questa tendenza artistica: Paul Cézanne e Georges Seurat (4 pagine formato doc)

POST-IMPRESSIONISMO: CEZANNE E SEURAT

Tendenze post-impressioniste (rifiuto della semplice percezione visiva).

Con «tendenze post-impressioniste» abbiamo indicato quegli orientamenti artistici che si svilupparono in Francia, in specie nel corso dell'ultimo ventennio dell'Ottocento, ma che ebbero ripercussioni nel resto d'Europa e furono fondamentali per la nascita dell'arte del Novecento. Alla base della loro esistenza c'è la conquista impressionistica della natura, indagata senza che l'artista scegliesse un soggetto particolare poiché tutto quanto si presentava agli occhi era degno di essere rappresentato così come appariva alla vista.
Se l'Impressionismo aveva potuto tanto, occorreva andare oltre l’impressionismo, o anche frugare ancora fra le pieghe della natura perché potesse rivelare altro, in un processo quasi infinito di ricerca che divenne molto personale e sempre più legato alla cultura, all'interiorità e alle intime vicende di coloro che si avventurarono per strade non ancora percorse. Caratteristiche comuni ai Post-impressionisti furono il rifiuto della semplice, o della sola impressione visiva e la tendenza a cercare solidità dell'immagine, la sicurezza del contorno, la certezza e la libertà del colore.

Post-impressionismo: riassunto e caratteristiche

POST-IMPRESSIONISMO, ARTISTI

I protagonisti della svolta furono Paul Cézanne, Georges Seurat, Paul Gauguin e Vincent Van Gogh.

POST-IMPRESSIONISMO: CEZANNE

PAUL CEZANNE (Trattare la natura secondo la sfera, il cilindro e il cono)
- Cezanne non dipinge per vivere perché è un pittore del sud della Francia, vive in un mondo agricolo.
Nato ad Aix en-Provence nel meridione della Francia nel 1839 da una famiglia benestante, studiò nel collegio Bourbon dove ebbe compagno il grande scrittore Zola al quale restò legato per molti anni, e successivamente seguì dei corsi di disegno alla Scuola di Belle Arti della città natale. Passò alcuni anni a Parigi per dedicarsi alla pittura: per tutta la vita cercò poi di far accettare le sue opere al Salon ufficiale ricevendo solo rifiuti.
- Cezanne trascorse tutta la sua esistenza in Francia, salvo un breve viaggio in Svizzera, risiedendo quasi sempre ad Aix. A Parigi entrò in contatto con quei pittori che furono poi chiamati Impressionisti.
- Dall'impressionismo Cezanne apprese il dipingere en plein air e la ricerca della massima luminosità dei colori. Ma l'esperienza impressionista fu per lui solo l'inizio di una ricerca che lo vide tormentarsi continuamente nella speranza di giungere a quella verità essenziale delle cose che l'impressione visiva non poteva esaurire. Questa ricerca fu così importante da generare in lui non solo insoddisfazione per tutto quello che riusciva a fare, ma persino disgusto per quelle sue opere che riteneva imperfette che lo facevano piombare in uno stato di profonda frustrazione. Morte 1906 un tremendo temporale colse l’artista all'aperto, mentre lavorava, procurandogli un collasso e la perdita dei sensi e lo prese se dopo pochi giorni, il 22 ottobre.

POST-IMPRESSIONISMO, OPERE

- Il disegno di Cezanne è deciso ed è realizzato con linee ondulate che si sovrappongono nel delimitare i contorni mentre un fitto tratteggio indica le zone in ombra e modella i volumi. Talvolta al disegno a matita si sommano delle macchie d'acquerello. I vari strati di trasparenze colorate, sovrapposti l'uno all'altro solo dopo che la pennellata sottostante si era già asciugata. In tal modo si impedisce ai colori di mischiarsi e la loro sovrapposizione dà luogo a vari piani determinanti lo spazio.
Cézanne, lasciava bianco il foglio nei punti colpiti direttamente dalla luce. Neppure le masse erano completamente finite bastando il colore gia dato ad indicarne la forma.
- 1872-1873 La casa dell’impiccato ad Auvers: la visione ottica della realtà, dà una visione parziale. Sulla realtà si deve cogliere l’essenzialità, è una pittura di ricerca.  La scelta del plein air e i piccoli tocchi di colore fanno di questo dipinto un’opera sicuramente impressionista.