Sacra allegoria, di Giovanni Bellini

Appunto inviato da ktr2001
/5

Appunto di descrizione del dipinto "Sacra allegoria" di Giovanni Bellini. (file.doc, 1 pag) (0 pagine formato doc)

Promemoria contemporaneo La Sacra Allegoria, Giovanni Bellini Descrizione del dipinto Olio su tavola; 73x119 cm, Galleria degli Uffizi, Firenze.
A sinistra la Vergine in trono tra due sante; vicina al parapetto S. Paolo e S. Giuseppe; a destra S. Giobbe e S. Sebastiano; al centro il Bambino Gesù che gioca con alcuni puttini. Il quadro risente della pittura di Giorgine (indicato da Vasari come l'allievo del Bellini). La prospettiva geometrica, impeccabile nella terrazza, è abbinata alla prospettiva cromatica. La balaustra sembra voler accentuare lo stacco tra il primo piano e lo sfondo paesaggistico. Sullo sfondo, oltre al recinto, altre figure sono colte in diversi atteggiamenti.
Tra la terrazza e lo sfondo, infine, si stende un corso d'acqua; essa, riflettendo ciò che le sta vicino, ha una funzione di tramite cromatico tra la terrazza ed il paesaggio. Tutto il dipinto è illuminato di toni caldi (il giallo); in questo modo la luce unifica cielo ed acqua, uniformando tutto il quadro in un'unica atmosfera. Il quadro potrebbe corrispondere ad un dipinto eseguito per Isabella d'Este verso il 1504, ma la datazione resta incerta come pure l'interpretazione del soggetto. Interpretazione Allegorica Dominata da una profonda armonia tra figure e paesaggio, la scena è da considerarsi la rappresentazione allegorica di un tema religioso per la presenza della Croce sulla roccia a destra, dei personaggi identificabili come santi e della Madonna seduta sotto il baldacchino, ma sono molte le proposte avanzate in merito: dalla Meditazione sull'Incarnazione, alla raffigurazione simbolica del Purgatorio o del Paradiso terrestre, alla derivazione da un poemetto trecentesco sul percorso dell'anima. Nessuno finora è quindi riuscito a spiegare definitivamente il senso di questo raggruppamento di santi attorno alla Sacra Famiglia; tuttavia il senso allegorico è confermato anche dalla presenza di un centauro. Da studi più recenti è emerso infine che l'allegoria rappresenta la resurrezione; infatti le linee del pavimento formano una croce, ed il bambino seduto sul cuscino è il Cristo. L'albero al centro è il simbolo della vita. Il Cristo è infine intermediario tra la Vergine (a sinistra, simbolo della Sapienza) e S. Giobbe (a destra, la vecchiaia e la speranza di resurrezione). 4 January 2007 0 2