la scultura greca e la sua evoluzione.

Appunto inviato da davi4
/5

La scultura greca e tutti i periodi che comprende con particolare riferimento alle opere degli scultori di quei periodi. (1 pagine formato txt)

LA SCULTURA GRECA La figura umana è il soggetto più rappresentato nella sculrura greca.
Le statue più antiche del 8-6 secolo erano in legno (xoàna) e si sono perdute, ma sono giunte a noi quelle di pietra e di marmo, come la statua di Nicadro. Queste raffiguravano prevalentemente giovani uomini ( kuroi ) e givani donne vestite (korai) . La parte destra della scultura era quasi uguale a quella sinistra, se non per una gamba un pò avanzata e un braccio alzato, come L'Apollo di sunio e il Moscoforo(che rappresenta Rhombos che sostiene un vitello sulle sue spalle. Sono sculture erette con uno scopo propiziatorio e rigidamente frontali.
Dal 5 secolo si evidenzia un vivo interesse per l'anatomia e la rappresentazione del movimento . Nel mondo greco le divinità hanno forma umana il loro corpo , rappresentato nel pieno della giovinezza e del vigore, comunica l'idea di una bellezza perfetta , immortale. i grandi scultori del 5 secolo ( MIRONE , POLICLETO , FIDIA ) e del 4 ( SKOPAS , PRASSITELE , LISIPPO ) esaltano la perfezione della muscolatura e studiano accuratamente l'armonia e la proporzione fra le parti del corpo , mostrando una grandissima abilità tecnica. Dal 3 secolo in poi l'ideale dell'uomo greco perfetto viene abbandonato.Ci si allontana dalla bellezza e le immagini riproducono anche i difetti fisici e i corpi non sono più giovani ed atletici . Si sviluppa la ritrattistica per tramandare il volto degli uomini illustri. Gli eroi della cultura greca sono ora i grandi protagonisti della storia : condottieri, politici ,filosofi,poeti e artisti. Lo scopo di queste opere è soprattutto celebrativo; infatti l'artista vuole comunicare la personalità del soggetto rappresentato. L'EVOLUZIONE DELLA SCULTURA Si divide in: PERIODO ARCAICO (650-480 A.C. ) A questo periodo risalgono le statue dei kouroi e delle kore, che rappresentano probabilmente portatori di offerte alle divinità. La produzione si orienta secondo 3 stili fndamentali: DORICO, schematico e rozzo. Si sviluppa nell'area occidentale della grecia. IONICO, delicato e dettagliato nei particolari. ATTICO, rappresenta una fusione dei 2 stili precedenti. Si sviluppa ad Atene. PERIODO CLASSICO(5-4 SECOLO A.CL'artista mira a rappredentare la bellezza fisica. Gli artisti più importanti del 4 secolo furono: skopas,prassitele e lisippo. Skopas realizzò la menade danzanteche esprime in senso frenetico la partecipazione alla danza ; inoltre ci sono molti effetti luce che mettono in risalto il PATOS. Llisippo ,invece, fece l'APOXIOMENOS che rappresenta un atleta che si asciugava il sudore proprio oerdimostrare la cura per il corpo. Inoltre questo artista realizzò Eros che tende un arco. Di Prassitele è molto importante il fatto che tutte le sue statue trovano sostegno in un corpo esterno come un tronco o un albero. PERIODO ELLENISTICO(Dalla morte di Alessandro Magno al 31 A.C.) ILa scultura esprime armonia ed eleganza. Molto importante è la NIKE DI SAMOTRACIA :senza testa che rappresenta la DEa della Vittori