La strage degli innocenti

Appunto inviato da chen1
/5

Origini e materiale, descrizione iconografica, descrizione formale(formato word pg 1) (0 pagine formato doc)

La strage degli innocenti La strage degli innocenti ORIGINI E MATERIALI Giovanni Pisano 1297-1301 Pistoia, Sant'Andrea, bassorilievo del pulpito.
Marmo, bassorilievo. \ Committente: Destinazione funzionale dell'opera: narrazione biblica della strage degli innocenti DESCRIZIONE ICONOGRAFICA In questo bassorilievo possiamo cogliere una forte drammaticità e contrasto dei sentimenti. La narrazione biblica parla della strage, voluta dal re pagano Erode, di tutti i coetanei di Cristo, per uccidere subito il futuro re. I corpi si ammassano e si contorcono in posizioni dinamiche: le madri dei bambini si tendono per cercare di salvarli dai legionari romani, che afferrano i pargoli e li uccidono. DESCRIZIONE FORMALE La composizione è paratattica e complessa.
La struttura compositiva denota più punti chiave dell'azione, dove i corpi disordinati si tendono per evidenziare più parti specifiche. La profondità è data dal continuo sovrapporsi dei corpi. Le superfici sono levigate, inoltre presentano numerose parti aggettanti e rientranti, a creare un complesso gioco di luce e ombra che rafforza ulteriormente la sensazione di dinamismo. Il modellato è raffinato e preciso nella sua complessità, il chiaroscuro è complicato e drammatico, a evidenziare i contrasti dei sentimenti delle tre parti disordinate: i soldati romani uccisori, i bambini impauriti e contorti in un tentativo di fuga, e la paura e lo sgomento delle madri dei bambini che cercano di salvarli a tutti i costi. La linea è molto complessa definisce le figure. Il bassorilievo è monocromo, bianco marmo.