Vanvitelli Luigi e la Reggia di Caserta

Appunto inviato da simpleplanlalla
/5

Biografia dell'Artista e la Reggia di Caserta (1 pagine formato doc)

Luigi Vanvitelli, (Lodewijk van Wittel) nasce a Napoli nel 1700 e muore a Caserta nel 1773, è stato un pittore e architetto italiano.
Nato da una famiglia di artisti originaria dell’Olanda il suo cognome originario fu italianizzato in Vanvitelli dal padre Gaspar, che, emigrato a Roma nel 1674, vi svolse attività di pittore fino al 1736, divenendo l'iniziatore del vedutismo.

VITA DI LUIGI VANVITELLI>>


Luigi Vanvitelli iniziò la propria attività come pittore, seguendo l'esempio del padre, per poi dedicarsi all'architettura e divenire uno dei più importanti architetti italiani del periodo fra il Barocco e il Neoclassicismo. Allievo del poco noto Antonio Valeri, lui si ispirò all'opera di alcuni grandi architetti del Barocco, come Bernini e Borromini, e studiò a fondo i trattati e le opere degli architetti dell'antichità e del Rinascimento.


POWER POINT REGGIA DI VERSAILLES>>

Si segnalò come architetto partecipando ai concorsi per la facciata principale di San Giovanni in Laterano e per la Fontana di Trevi, concorsi che avrebbero segnato la rinascita artistica dello Stato della Chiesa sotto il governo illuminato di papa Clemente XII; i progetti vanvitelliani, che andavano incontro alle nuove tendenze neoclassiche, furono molto apprezzati negli ambienti più colti, ma la giuria ritenne opportuno premiare progetti che assecondavano il gusto barocco, a Roma ancora pienamente imperante.