Storia della Scuola

Appunto inviato da zucchera
/5

Sintesi di 120 anni di storia della scuola nel nostro paese, a partire dalla fine del XIX secolo (9 pagine formato doc)

LIBRO: "120 anni di storia della scuola"

1 capitolo: "Nello stato liberale"

PREMESSA.


Con la proclamazione del regno d'Italia, nel 1861, venne promulgata una legge tra le + nuove in Europa che riguardava l'intero sistema scolastico per opera di Gabrio Casati, ministro della pubblica amministrazione.


L'ISTRUZIONE E IL CONTROLLO SOCIALE.

La massiccia condizione di analfabetismo in Italia costituiva una situazione generale di profonda arretratezza economica e sociale. Si andava intanto configurando l'egemonia dei gruppi di liberalesimo moderato negli anni 20 per le scuole di mutuo insegnamento (ovvero ci si serviva dei ragazzi + progrediti per aiutare coloro che avevano + bisogno) e degli asili infantili per opera di Aporti.


Contro la lotta all'analfabetismo cresceva l'opportunità dell'alfabetizzazione di massa ai fini del controllo sociale. All'esigenza di unificare linguisticamente e culturalmente tutta la penisola furono dati 2 modelli:

  • Il primo prevedeva il controllo sociale attraverso l'ignoranza.
  • Il secondo prevedeva il controllo sociale attraverso l'istruzione.
Dei due solo il secondo appariva funzionale.

UN SISTEMA DI MEDIA LIBERTA'.

La scelta di un sistema di media libertà (partito + sicuro) doveva garantire una libertà piana ed assoluta. Nel 1859 si concesse il diritto di voto ai cittadini di almeno 25 anni che sapessero leggere e scrivere e che pagassero 10£ annue di tasse e una legge comunale e provinciale con cui si eleggevano i sindaci.