La nascita dell'ONU: riassunto

Appunto inviato da biceca
/5

Le tappe fondamentali della nascita dell'ONU: riassunto dettagliato (3 pagine formato doc)

NASCITA ONU RIASSUNTO

La nascita dell'ONU: Organizzazione delle Nazioni Unite nelle conferenze belliche, da Teheran a S.

Francisco. La Seconda guerra mondiale fu il conflitto che distrusse con una ferocia senza precedenti intere comunità e stravolse completamente l’ordine internazionale. I “grandi della Terra”, riflettendo appunto su questo stato di cose, pensarono che una volta che la guerra fosse finita i vari Stati si sarebbero dovuti organizzare e dar vita ad un sistema il cui scopo sarebbe stato quello di dirimere le controversie e, per quanto possibile mantenere la pace mondiale.
La questione che si poneva era quella di dare vita ad un organismo che evitasse il ripetersi di catastrofi come la Seconda guerra mondiale. Queste riflessioni emersero durante le fasi più acute della guerra. Infatti l’idea di dar vita ad un’organizzazione che garantisse la sicurezza collettiva dopo gli insuccessi della Società delle Nazioni era stata paventata sin dai primi anni del conflitto. Significativi riferimenti a quest’intenzione possono essere rinvenuti nella Carta Atlantica e nella Dichiarazione delle Nazioni Unite ed anche in altri numerosi vertici degli Alleati.

Seconda guerra mondiale e ONU: riassunto

ONU RIASSUNTO BREVE

Questo progetto inizialmente esposto in termini vaghi, venne sviluppato negli accordi anglo-americani e dei russi che misero a punto le finalità e le strutture della futura organizzazione. Roosevelt e Churchill delinearono i punti chiave di questo progetto sin dal 1941. I due statisti senza mirare ad ingrandimenti territoriali concordarono sulla necessità di un’equa ripartizione delle ricchezze tra i popoli su un miglioramento delle condizioni di lavoro di tutti, sulla tranquillità della pace, sulla libertà di navigazione sui mari, sulla rinuncia dell’uso della forza, e sulla necessità di un progressivo disarmo. Il 1° giugno 1942 venne firmato il patto delle Nazioni Unite sottoscritto da venticinque Stati belligeranti cui si uniranno poi altri diciotto Stati. Il 30 ottobre del 1943, con la dichiarazione di Mosca riconobbero la necessità di dar vita ad un’organizzazione internazionale fondata sui principi di uguaglianza e sulla reciproca volontà di assicurare la sicurezza internazionale.

La fine della Seconda guerra mondiale: riassunto

LA NASCITA DELL'ONU E DELLE ORGANIZZAZIONI A SCOPO UMANITARIO

La Conferenza di Teheran fu la prima occasione durante la quale si incontrarono i “te grandi”: Churchill, Roosevelt e Stalin. L’incontro si svolse dal 28 novembre al 1°dicembre del 1943 per discutere i piani finali per l’invasione nell’Europa occidentale. La massa dei temi affrontati e il numero di decisioni adottate o di quelle solamente adombrate, ma trasformate successivamente in deliberazioni formali è tale da consentire di affermare che il primo vertice fra tre grandi Capi di Stato fosse contemporaneamente anche il più importante. Riguardo le questioni più strettamente collegate all’andamento della guerra si decise che l’operazione Ovelord (lo sbarco in Normandia) sarebbe stata effettuata l’anno successivo. I tre Capi di stato discussero anche sulla situazione della Germania dopo la guerra e raggiunsero un accordo sulla situazione della Polonia. La decisione presa in quell’incontro che al momento più ci interessa è quella relativa alla creazione dell’ONU (Organizzazione delle Nazioni Unite) una volta che fossero terminate le ostilità. La contrapposizione ideologica in questo momento era stata rimandata a causa del più impellente obiettivo di distruggere la Germania nazista.