Stato di Israele: storia e geografia

Appunto inviato da enricocosenza
/5

Ricerca sulla nascita dello Stato di Israele con capitale a Gerusalemme: storia, geografia e società (3 pagine formato doc)

STATO DI ISRAELE: STORIA

Lo Stato d’Israele.

La storia. Prima della fondazione dello Stato d’Israele erano presenti, nella zona mediterranea, altri regni di religione ebraica come il Regno d’Israele (distrutto nel 722 a.C.) e il Regno di Giuda (distrutto nel 587 a.C.). Dopo i vari regni, che sono stati presenti nell’epoca a.C., iniziò l’era degli imperi che occuparono il Paese e ne furono i padroni, come l’impero dei Persiani o dei Romani, ma in particolare quello degli Ottomani (VII secolo), che dopo la loro dominazione lo Stato riacquistò una certa importanza.

Israele: tesina di geografia

NASCITA DELLO STATO DI ISRAELE

Lo stato d’Israele è nato nel 1948. Già negli anni quaranta molti ebrei europei emigrano in Israele perché erano perseguitati dai nazisti e quindi volevano un Paese totalmente ebreo per non essere vittime dei delitti o delle persecuzione che nel tempo della guerra erano dei ‘’pensieri’’ fondamentali per i tedeschi nazisti a quel tempo sotto il dominio del famoso dittatore Hitler.
Nel dopoguerra l’ONU accettò lo Stato d’Israele e decretò l’inizio di uno Stato Palestinese.
Le successive guerre hanno consetito ai cittadini dello Stato d’Israele di occupare il Paese, ma ai palestinesi gli è stata concessa di vivere in spazi limitati o addirittura di andare a vivere nei campi profughi, ma grazie successivamente all’OLP( organizzazione per la liberazione della Palestina), che ha ingaggiato con Israele una battaglia durissima (composta da guerra urbana, attentati e terrorismo) ha reso la popolazione libera e lo Stato, continuando con gli ingaggi da altri Paesi e con le autorità si è riuscita ad ottenere la liberazione totale del territorio dalla striscia di Gaza fino al 2005, che però ancora adesso si sente al telegiornale e alla radio le notizie agghiaccianti e violente sugli scontri e sul terrorismo che tutt’oggi avvengono in questi paese orientali.

Il conflitto tra Israele e Palestina: sintesi

STATO DI ISRAELE: GEOGRAFIA

La geografia.

Lo Stato d’Israele è situato all’estremità orientale del Mar Mediterraneo tra l’Egitto e la Giordania. E’ diviso in due territori: la parte meridionale e la parte settentrionale.
La parte meridionale è caratterizzata da una regione desertica mentre quella settentrionale vi è presente il fiume Giordano e inoltre è caratterizzata da un clima mediterraneo.
Gli ebrei sono circa l’80% della popolazione, e grazie alle numerose immigrazioni si è ottenuta una densità di circa 322ab/kmq.
Nonostante solo il 20 % del territorio è coltivabile è estremamente produttiva, e grazie a numerosi investimenti lo Stato ha consentito di rendere il terreno più fertile.
Oltre alle solite industrie tradizionali (come quella tessile) si aggiungono quelle petrolifere, siderurgiche, chimiche e anche la nuovissima industria dell’High Tech (dell’alta tecnologia) che rende il Paese una potenza mondiale.