Storia dei normanni: riassunto

Appunto inviato da demaforever
/5

Storia dei normanni: riassunto dai primi arrivi in Europa a Tancredi d'Altavilla (8 pagine formato doc)

STORIA DEI NORMANNI: RIASSUNTO

Chi sono? Tra il IX e il X secolo gli “uomini del nord” o Normanni si allontanarono dalla loro terra, la scandinavia, assieme alle loro sofisticate imbarcazioni, verso molteplici direzioni: Inghilterra, Irlanda, Francia e nell’ 860ca.

giunsero nel mediterraneo (Catalogna, Provenza, Toscana) dove compirono pirateria e razzie ma anke pacifici traffici commerciali, costruirono insediamenti fortificati etc.
La Normandia. Insediandosi sempre + nel territorio minacciavano l’ordine pubblico con assalti e sakkeggi, fino a qnd nel 911 il re di Francia Carlo il Semplice tentò di renderli sedentari concedendo in feudo al loro capo Rollone l’attuale Normandia (regione del nord della francia) allora in piena anarchia
Il capo normanno accettò senza particolari scrupoli la conversione al cristianesimo acquisendo così il nome di battesimo di Roberto I.
Questa “banda di predoni” riuscì ad assicurare al territorio un forte inquadramento politico attraverso una rete di rapporti vassallatico-beneficiari ke faceva capo al duca e che restò sempre assai salda!

I normanni: riassunto


NORMANNI IN ITALIA DEL SUD

I Normanni in Italia
L’Italia all’inizio dell’anno 1000 stava vivendo una situazione politica veramente debole:
•    Campania,basilicata,parte del molise e della puglia facevano parte del ducato longobardo di benevento
•    In sicilia governavano i musulmani e stavano iniziando a prevalere gli emirati indipendenti di Mazara,Girgenti e Siracusa
•    Importanti dal pt d vista politico,economico e sociale, oltre k sociale, le grandi signorie monastiche come quelle di montecassino e di s.vincenzo al volturno che godevano di autonomia dal potere laico.
•    Gran parte del mezzogiorno era sotto il controllo di bisazio, almeno sul piano giuridico.
Bisanzio poteva apparire nell’Xi secolo come il + forte organismo statale del mezzogiorno, ma in realtà aveva un potere incerto anke a causa dell’insofferenza dei cittadini che diedero vita a numerosa rivolte, come quella di Bari del 1009 diretta da Melo, ricco signore del luogo.

La conquista normanna: riassunto


I NORMANNI NELL'ITALIA MERIDIONALE: RIASSUNTO

È grazie a Melo se i normanni sono intervenuti nelle lotte politiche del nostro territorio:
i normanni, convertitisi con Rollone, erano soliti effettuare pellegrinaggi in Terrasanta o in vari santuari italiani x cui frequentavano spesso l’Italia da pellegrini; proprio da pellegrini si incontrarono con Melo di Bari al santuraio di san Michele al Gargano, incontri xò non certo casuali: Melo aveva bisogno di riorganizzare l’apparato militare con nuovi reclutamenti, e in normandia la crescita demografica aveva prodotto numerosi giovani senza lavoro e con la passione delle armi.
I primi normanni che affiancarono melo, però, vennero sconfitti nel 1018.
Ma i normanni presero la rincorsa e:
•    Nel 1030 un cavaliere normanno, Rainulfo Drengot, diventa il primo conte di Aversa grazie al matrimonio con la sorella del pontefice Sergio IV dopo averlo aiutato con il principe di Capua
•    In Puglia la situazione è diversa xkè i normanni approfittando dell’insofferenza della popolazione vs i bizantini si impadronirono nel 1041 di Melfi continuando a espandersi nel resto della Puglia e della Basilicata.