Diffusione della religione ciristiana nel Medioevo

Appunto inviato da michiamocosi
/5

appunti molto dettagliati sulla nascita della religione cristiana e sulla sua diffusione nel medioevo. Comprende anche informazioni sull'evoluzione del clero e il monachesimo (8 pagine formato docx)

Diffusione della Religione ciristiana nel Medioevo - Uno dei fattori di maggiore trasformazione della società imperiale e del passaggio dall'età antica a quella medioevale è lo sviluppo della religione cristiana.
Il cristianesimo si contrappone al paganesimo greco-romano (religione politeista in vigore nell'impero romano). Il cristianesimo nasce nel I secolo d.C. e durante l'impero dell'imperatore Tiberio inizia a diffonfersi nell'impero romano. Il cristianesimo (verrà affrontato in maniera scientifica, storica, laica) si diffonde ad opera di Gesù, per gli storici un uomo della cui esistenza non si dubita, ma pur sempre un uomo e non un'entità divina. Lo storico ricostruisce la nascita del cristianesimo in Palestina dove è sorto e si è progressivamente diffuso.


Leggi anche Le origini della religione cristiana

Gesù era un ebreo nato a Betlemme, era falegname, un artigiano, di cultura medio-alta, che inizia a predicare intorno al 29-30 d.C. e qualche anno dopo (intorno al 32-33 d.C.) viene giustiziato ad opera di Ponzio Pilato con l'accusa di essersi proclamato re dei giudei ed aver cercato di sostituirsi all'imperatore (crimine di lesa maestà, per cui era prevista la pena di morte). Conosciamo la sua vita tramite i Vangeli (Matteo, Marco, Luca, Giovanni), non sono però biografie storiche, non hanno quindi lo scopo di darci informazioni che ci permettano di ricostruire chi fosse realmente Gesù, ma sono opere religiose che vogliono dare ai credenti una figura di Gesù spirituale.

Leggi anche Filosofia cristiana