La nascita della religione islamica: riassunto

Appunto inviato da michiamocosi
/5

La nascita della religione islamica e la sua diffusione nel corso del Medioevo. Riferimenti anche alla modalità di composizione del Corano (7 pagine formato docx)

NASCITA DELLA RELIGIONE ISLAMICA

Nascita della religione islamica.

L'Islam è una delle tre grandi religioni monoteiste ed è la seconda religione più diffusa a livello globale come numero di seguaci (dopo il cristianesimo e prima dell'ebraismo). Il dio in cui credono gli islamisti è Allah.
Quella dell'Islam è una realtà con cui l'occidente si confronta da secoli.
Per parlare dell'Islam dobbiamo far riferimento ad alcune figure chiave, dobbiamo riferirci alla figura di Maometto (Mohammad, cioè il benamato da Allah), profeta creatore di questa nuova religione.
Maometto vive tra VI e VII secolo d.C., nasce nel 570 a La Mecca e muore nel 632 a Medina (a circa 300 km da La Mecca). La sua parabola esistenziale si svolge entro questi termini cronologici in arabia (è arabo) e secondo la periodizzazione occidentale appartiene alla storia medioevale, e più precisamente all'alto medioevo.

Storia della religione islamica

QUANDO NASCE L'ISLAM

Nasce 5 anni dopo la morte di Giustiniano (565). La Mecca è un centro arabo che all'epoca aveva un'importanza commerciale ed economica notevolissima. Come arabo fa parte delle etnie semitiche. L'arabia in cui nasce non è l'arabia islamica che conosciamo adesso, è caratterizzata da una suddivisione interna in tribù e i culti professati dagli arabi sono politeisti. Gli arabi adoravano divinità riguardanti gli astri (il Sole, la Luna, i pianeti) o gli elementi naturali (rocce, sorgenti,..); erano tribù politeiste, seminomadi (si spostavano nel deserto alla ricerca di oasi, posti dove per la presenza di sorgenti e palme da datteri fosse possibile vivere stabilmente), erano perennemente in guerra tra di loro perchè la guerra (e soprattutto la razzia) caratterizzava le civiltà arabe, e vivevano di allevamento e commercio (organizzavano grandi viaggi in carovane e svolgevano il compito di intermediatori commerciali tra Estremo Oriente, cioè Cina e India, e Estremo Occidente cioè i paesi che si affacciano sul Mediterraneo).

ISLAM STORIA

Commerciavano soprattutto spezie, tessuti pregiati e metalli preziosi come l'oro e l'argento. Maometto nella prima fase della sua vita (di cui sappiamo molto poco) fa il commerciante, aiutato dalle liquidità che gli dà Kadigia, donna che sposa intorno 595 probabilmente per interesse perchè è una donna 16 anni grande grande di lui che era stata sposata e aveva molte disponibilità economiche. Dei primi vent'anni della vita di Maometto, dal 570 al 610, sappiamo molto poco, ma vive un'esistenza simile a quella di tutti gli altri arabi. Forse proprio nel corso di questi anni consce le due grandi fedi monoteistiche (cristianesimo e ebraismo), che hanno grande importanza nella genesi dell'Islam (non si può parlare di Islam senza conoscere le caratteristiche di Ebraismo e Cristianesimo). Nel 610 avviene l'evento che sancisce il passaggio dal Maometto arabo dei suoi tempi e politeista al nuovo Maometto, profeta di una nuova religione. In base a quanto deducibile dal Corano e dalla biografie del poeta (che dopo la morte del profeta sono diventate un genere letterario per gli islamici) mentre era in ritiro spirituale su un monte ebbe una serie di visioni mistiche dell'Arcangelo Gabriele (messaggero di Dio), queste visioni sono la manifestazione a Maometto della volontà divina.