Riforma protestante e Controriforma: Erasmo e Lutero

Appunto inviato da mentinementali Voto 8

Riforma protestante e Controriforma: riassunto su Erasmo da Rotterdam, Lutero, Zwingli, Calvino, Concilio di Trento, Filippo II, Elisabetta e Guerre di religione in Francia (5 pagine formato pdf)

RIFORMA PROTESTANTE E CONTRORIFORMA

Riforma protestante e ControriformaErasmo da Rotterdam. Esigenza di una riforma della Chiesa, che la riportasse alla purezza e alla povertà delle origini, si era acuita davanti al grande scisma d’Occidente (1378-1415 : L'elezione di Martino V rappresentò la definitiva ricomposizione del Grande Scisma: Roma fu ripristinata quale sede naturale della cattedra apostolica e Avignone chiuse la sua esperienza di centro della Cristianità) e al prevalere degli interessi politici e mondani della curia romana rispetto a quelli pastorali. Alle origini del movimento protestante c’era la volontà di ristabilire l’autenticità del messaggio cristiano con lo studio diretto dei testi sacri.
- Elogio della pazzia
- Colloquia (Dialoghi) (opere satiriche i cui bersagli sono l’intolleranza, le superstizioni, le ipocrisie di una religione esteriore)
Il suo contributo maggiore fu la sua edizione critica del testo greco e latino del Nuovo Testamento, che servirà a Lutero per la sua traduzione della Bibbia in tedesco. Le sue opere verranno messe all’Indice.

Riforma protestante e Controriforma: riassunto

RIFORMA E CONTRORIFOMA CATTOLICA

La Riforma luterana. Inadeguatezza dinanzi ai comandamenti divini, paura del peccato e della dannazione eterna. Con il Vangelo è rivelata la giustizia di Dio (la giustizia passiva ossia quella che riceviamo e attraverso cui Dio ci rende giusti tramite la fede). La giustizia divina non va intesa come punizione o giudizio ma come giustificazione, come dono offerto col sacrificio di Cristo al peccatore che riconosca la propria indegnità. Secondo la Chiesa, l’uomo poteva meritarsi la grazia tramite buone opere e contribuire alla propria salvezza. Per Lutero, invece, la natura umana è malvagia, corrotta dal peccato originale, e nulla può far da sé. Pessimismo sulla natura umana (“Sulla schiavitù della volontà” vs “Sul libero arbitrio” di Erasmo da Rotterdam che sosteneva la validità dell’iniziativa umana).

Riforma protestante e Controriforma cattolica: riassunto

CONTRORIFOMA RIASSUNTO

Questa dottrina della Giustificazione per Fede annullava la funzione di intermediaria della Chiesa tra Dio e l’uomo. Dei 7 sacramenti, Lutero riconosceva solo Battesimo ed Eucarestia (pane e il vino al tempo stesso mantengono la loro natura fisica e divengono anche sostanza del corpo e del sangue del Cristo. Differisce dalla transustanziazione poiché quest'ultima afferma invece la reale conversione di tutta la sostanza del pane nella sostanza del corpo di Cristo, e di tutta la sostanza del vino nella sostanza del suo sangue). Lutero inoltre credeva nel Sacerdozio universale dei laici.
Alberto di Hohenzollern aspirava a diventare arcivescovo di Magonza così papa Leone X accettò di conferirgli la nomina dietro pagamento di 10mila ducati. Il pontefice gli concesse, quindi, l’appalto di una vendita di indulgenze bandita in tutta la Germania per finanziare la costruzione della basilica di S. Pietro. Nel 1517 Lutero inviò ad Alberto 95 tesi che affisse alla porta della chiesa del castello di Wittenberg.