Il Seicento: il secolo di Luigi XIV

Appunto inviato da moijta
/5

Il documento analizza il Seicento dal punto di vista della personalità di Luigi XIV. Lo sguardo si allarga sulla situazione europea e sulla guerra di successione spagnola (7 pagine formato docx)

- Fu Voltaire che denominò il periodo di regno di Luigi XIV come secolo poiché a suo parere quelli furono gli anni in cui la Francia raggiunse il suo apogeo nelle arti, nelle scienze, negli ordinamenti politici e militari.
- La pace dei Pirenei del 1659 segnò la fine dell’egemonia spagnola in Europa, ma questo non vuol dire che la Francia la sostituì lo stato francese divenne il modello assolutistico per eccellenza, impose la sua lingua, la sua moda, i suoi linguaggi della sovranità all’intera Europa Luigi XIV fu in grado di dettare legge per circa un ventennio, poi l’ostilità dell’Impero, dell’Olanda e dell’Inghilterra bloccarono le sue mire  il secondo Seicento vide la ripresa del ramo austriaco degli Asburgo, che con l’imperatore Leopoldo I allontanò definitivamente la minaccia turca e si spinse verso i Balcani


l’Inghilterra, che nel 1688 avrebbe sostituito Guglielmo III d’Orange a Giacomo II Stuart era ormai in grado di intervenire sul continente  la sua proiezione marittima aveva conosciuto un significativo passo avanti negli anni di Cromwell  le Province Unite vivevano una fase di prosperità economica.
- In questo contesto politico, segnato dalla decadenza, ma non dal crollo della Spagna Luigi XIV non aveva alcuna possibilità di imporre al continente la pax gallica, anche se rese la Francia il motore delle relazioni internazionali per molti anni la Francia presentava una compattezza territoriale che altri non avevano, si estendeva dalla Manica e dall’Atlantico al Mediterraneo, possedeva una massa continentale che la metteva in relazione con il mondo tedesco, fiammingo e italiano  a questi fattori si aggiunsero la sacralità del potere, un’aristocrazia integrata nella vita politica del paese, una popolazione che contava 20 milioni di abitanti e la rendeva lo Stato più popoloso d’Europa.

.