Rivoluzione americana: schema

Appunto inviato da suonatorejones
/5

Rivoluzione americana: schema riassuntivo sulle origini della Colonizzazione, il contrasto con l'Inghilterra, le fasi della guerra e l'organizzazione dello stato (3 pagine formato doc)

RIVOLUZIONE AMERICANA: SCHEMA

La Rivoluzione americana. Le origini della colonizzazione. La colonizzazione inglese del Nord America si era svolta lentamente tra l'inizio del '600 e la metà del '700, incoraggiata dalla corona britannica per contrastare le altre potenze europee presenti nel continente (Francia e Spagna).

L'iniziativa fu presa da compagnie commerciali o minoranze politiche e religiose.
La Gran Bretagna controllava un territorio delimitato ad est dall'oceano Atlantico, a nord dalla regione dei Grandi Laghi, a sud dalla Florida spagnola e a ovest dalla catena degli Appalachi.
Nel 1775 i coloni erano circa 2 milioni e mezzo e si trovarono a contrastare le tribù indigene di pellerossa.
Le 13 coloniesi dividevano in:
- Colonie del Nord: Massachusetts, Rhode Island, Connecticut, New Hampshire.
- Colonie del Sud: Virginia, Maryland, Carolina del Nord e del Sud, Georgia
- Colonie del Centro: New York, New Jersey, Pennsylvania, Delaware
Le colonie del Nord furono fondate da gruppi puritani tra il 1620 e il 1680. L'economia si basava sulla coltivazione di cereali e l'industria cantieristica (Boston). Gli insediamenti riproducevano inizialmente il modello di comunità puritana e questa confessione esprimeva il predominio anche nella vita politica, in quanto spesso le principali personalità politiche erano anche capi religiosi; i puritani controllavano anche la cultura (università di Harvard e Yale). Erano tollerate solo piccole sette di altre religioni nel Rhode Island.

Rivoluzione americana e l'Indipendenza: riassunto

RIVOLUZIONE AMERICANA: SCHEMA RIASSUNTIVO

L'economia delle colonie del Sud, invece, era fondata totalmente sulle piantagioni (tabacco, riso, cotone), la grande proprietà e lo sfruttamento di schiavi neri. La confessione dominate era quella anglicana. L'economia e la situazione sociale delle colonie del Centro era un incrocia tra quella delle altre due regioni.
Rispetto alla madrepatria le colonia avevano una totale dipendenza economica, ma una parziale autonomia politica: solo le navi inglesi potevano accedere ai porti del Nord America e tutte le merci dirette alle colonie dovevano passare per l'Inghilterra. La quasi totalità dei prodotti coloniali era destinata al mercato inglese e anche l'industria, tranne quella cantieristica era ostacolata. Sul piano politico, nonostante formalmente fossero amministrate da un governatore a da consigli regi, assunsero sempre più importanza assemblee legislative elette dai cittadini.

Rivoluzione americana: cause

RIVOLUZIONE AMERICANA: CAUSE

La società coloniale non era priva di antagonismi di classe e improntata a valori democratici come certa storiografia patriottica sostiene: nonostante l'assenza di privilegi nobiliari o del clero, la diffusione della proprietà e della ricchezza e il sistema di valori diverso da quello dell'ancien régime, questa presentava comunque forti sperequazioni sociali. Il potere poi era affidato ad una élites, nel Nord e nel Centro urbane e legate al commercio, nel Sud di proprietari terrieri. Questa classe dirigente sentiva ancora forte il senso di britannicità e la devozione alla madrepatria, era parte della loro identità. In più il carattere regionale dei singoli stati era troppo sviluppato perchè si potesse formare un'identità americana.

Rivoluzione americana: cause e conseguenze

RIVOLUZIONE AMERICANA: CAUSE E CONSEGUENZE

IL CONTRASTO CON L'INGHILTERRA
Nei decenni centrali del '700 si verificò il “Grande Risveglio”. Il contrasto con la madre patria iniziò con l'imposizione di nuove tasse (tassa sullo zucchero del 1764 e tassa di bollo, Stamp Act, nell'anno successivo) a causa dell'espansione dell'impero coloniale dopo la Guerra dei Sette anni (1756-1763). Vennero organizzate manifestazioni di piazza, si faceva propaganda sui periodici politici, vennero boicottate le merci inglesi. Il popolo americano fece appello al principio “NO TAXATION WITHOUT REPRESENTATION”, fondatore della tradizione parlamentare britannica.

Rivoluzione americana e nascita degli Stati Uniti d'America: cronologia, battaglie e protagonisti