Basso medioevo: riassunto

Appunto inviato da piccolaprinciii
/5

Basso medioevo: riassunto che spiega i principali aspetti economici storici e sociali dalla ripresa economica dopo l'anno 1000 fino alle Crociate (3 pagine formato doc)

BASSO MEDIOEVO: RIASSUNTO

Il basso medioevo.

La ripresa economica dell’anno mille
Il MILLENARESIMO era l’attesa profetica della fine del mondo, si credeva che nel anno mille il mondo  potesse finire, la gente però era più presa da problemi di tipo economico, varie epidemie,o le scorrerie che devastavano la città.
Quando questi pericoli finirono si diffuse l’idea che una nuova età stava incominciando.
La fine delle scorrerie da parte degli ungari divenuti cristiani si stabilirono in Ungheria, dei saraceni che non saccheggiavano più, e dei normanni che si stabilirono in Normandia favorì alla ripresa economica dell’anno mille. Oltre a questo motivo c’è ne furono altri:
lo stanziamento dei popoli invasori e la migliorata capacità di difesa dell’occidente, poi ci furono una serie di buoni raccolti grazie all’aumento di temperatura, con l’aumento di cibo aumentò anche la popolazione, quindi si assiste ad un incremento demografico, c’era bisogno di manodopera e gli artigiani e i mercanti si stavano diffondendo in fretta nei villaggi e nelle città.

Basso Medioevo: schema riassuntivo

BASSO MEDIOEVO: SCHEMA RIASSUNTIVO

Nacquero nuove tecniche agricole come l’aratro su ruote, i buoi, il collare rigido per gli animali, e la rotazione triennale che consisteva nel dividere il territorio coltivato in tre parti per far in modo che ogni anno una parte rimanesse a riposo(maggese).
Anche le città rinacquero grazie ai mercanti e agli artigiani che con i mercatini e le fiere(più importanti in Francia commercio tra le regioni nordiche) vendevano i loro prodotti nelle città che un tempo l’aristocrazia abbandono per trasferirsi in campagna.

A questo punto vennero ripopolate. Si sviluppò la navigazione marittima che favoriva i scambi attraverso i porti. La moneta era ormai in circolazione e nacquero le banche.

Tutto sul Medioevo

ALTO E BASSO MEDIOEVO: RIASSUNTO

Uno scenario politico in trasformazione
Dopo che l’attività commerciale era in continuo sviluppo aveva anche bisogno di un’ autonomia amministrativa. Nacquero così i comuni che erano delle libere associazioni volontarie di cittadini per essere indipendenti dal feudatario .
Questi con un giuramento si impegnavano a sostenere questo tipo di autonomia che coinvolgeva le città.
Ci furono numerosi scambi dove si intrecciavano le varie vie di comunicazione. Nell’ Italia centrale e settentrionale sorsero comuni ricchi e potenti con capacità di difendersi da forze anche più grandi di loro.
I comuni sono differenti tra loro ma tutti hanno delle caratteristiche fondamentali:
-il giuramento delle famiglie piu potenti che si impegnavano a difendere i propri interessi privati
-le prerogative del re o dell’imperatore come l’amministrazione della giustizia, la riscossione delle imposte,ad avere ognuno la propria moneta e l’autorizzazione per i mercati.