Magna Charta Libertatum: riassunto

Appunto inviato da aly88gd
/5

Breve riassunto di storia sulla Magna Charta Libertatum emanata nel 1215 dal re Giovanni Senzaterra (2 pagine formato doc)

MAGNA CHARTA LIBERTATUM: RIASSUNTO

La Magna Charta Libertatum fu emanata nel 1215 dal re Giovanni SenzaTerra ma è probabile che l’emittente fu il suo successore il re Enrico III perciò la datazione può essere collocata nel periodo del suo impero vale a dire tra il 1216 e il 1272.
Questo documento che era destinato al clero e all’aristocrazia inglese, non era basato su principi dottrinari ma venivano approfonditi diritti già in vigore.

Rappresenta il primo documento fondamentale per la concessione dei diritti dei cittadini.

Riassunto dei diritti umani

CHE COSA STABILIVA LA MAGNA CHARTA LIBERTATUM

Tra gli articoli della Magna Charta ricordiamo i seguenti:
­    Il divieto per il Sovrano di imporre nuove tasse senza il consenso del Parlamento
­    La garanzia per tutti gli uomini di non poter essere imprigionati senza prima aver sostenuto un regolare processo.
­    I rapporti tra il re e le nobiltà sono regolati da un patto che impegna a precisi obblighi che devono essere rispettati da entrambe le parti
­    Il re si impegnava a non intromettersi nelle elezioni delle cariche religiose e a non impadronirsi dei beni ecclesiastici
­    Egli  prometteva di non pretendere dai suoi vassalli tributi straordinari senza il loro consenso
­    Permetteva ai mercanti stranieri la libera circolazione in Inghilterra
­    Veniva stabilita l’unità dei pesi e delle misure per tutta la nazione
­    Venne imposta una tassa su tutti beni esportati e importati
­    Si crearono alcuni monopoli statali commerciali (seta, ferro, sale ecc...)
­    Ogni contea , mantiene il vecchio canone, senza aumenti, eccetto quelle signorili
­    Se un uomo libero muore senza aver fatto testamento, i suoi beni mobili vengono distribuiti ai parenti e agli amici sotto il controllo della chiesa
­    Non si concede che qualcuno chieda un aiuto ai suoi uomini liberi, se non per riscattare la sua persona
­    Nessuno potrà prendere beni mobili da qualcuno se non pagandoli immediatamente
­    Nessuno sceriffo, ufficiale reale o chiunque altro potrà prendere cavalli o carri ad alcun uomo libero, per lavori di trasporto, se non con il consenso dello stesso uomo libero.
­    La città di Londra deve godere di tutte le sue antiche libertà come anche le altre città grandi e piccole, i borghi ed i porti, devono godere di tutte le loro libertà
­    A nessuno sarà negato il diritto o la giustizia
­    Verranno immediatamente restituiti tutti gli ostaggi dai sudditi inglesi per garanzia di pace e di fedeltà
­    Nessuno sarà arrestato od imprigionato per la morte di una persona su accusa di una donna, a meno che la persona morta non sia il marito della donna.

CHE COS'E' LA MAGNA CHARTA LIBERTATUM

Lo scopo di questo documento era quello  di far sentire i ceti privilegiati parte della nazione.

Con questo documento si ebbe un primo passo verso una costituzione di tipo monarchico-parlamentare, infatti ebbe gran fortuna, poiché fu riconosciuta come base della Costituzione inglese e in senso esteso delle costituzioni moderne.