I regni romano-barbarici e l'Impero Bizantino: riassunto

Appunto inviato da mariabaritono
/5

riassunto schematico della storia dei regni romano-barbarici e dell'impero bizantino (2 pagine formato doc)

I regni romano-barbarici e l'Impero Bizantino: riassunto - 1.

Una nuova fase storica Medioevo → ( = età di mezzo) gli storici indicano un periodo di circa mille anni compreso tra la fine del mondo antico e lÂ’inizio dellÂ’età moderna. Per lungo tempo è stato considerata solo unÂ’epoca di decadenza, ma oggi ne vengono rivalutati gli elementi di originalità e il ruolo di determinare nella formazione delle radici della società europea moderna. 2. La fine della centralità del mediterraneo

Leggi anche Appunti sui regni romano-barbarici

A partire dai primi secoli del Medioevo si verificarono profondi cambiamenti geopolitica: lÂ’Africa settentrionale e i territori della parte orientale dellÂ’impero, da secoli legati alla storia di Roma, iniziano a seguire vie proprie, mentre territori e popoli situati oltre il confine nord-occidentale entrano a pieno titolo nella storia dÂ’Europa. 3.
La crisi economica e il declino della città Tra il VI e il VII secolo, lÂ’Europa occidentale vive una grave crisi demografica causata da invasioni, carestie, pestilenze. La vita cittadina declina, mentre paludi e foreste sostituiscono parte della campagna ormai abbandonata. I commerci si bloccano e si diffonde unÂ’economia di pura sussistenza.

Leggi anche Ricerca sull'Impero Bizantino

4. I regni romano barbarici I regni romano-barbarici sorgono nella parte occidentale dellÂ’impero e vengono chiamati così perché erano dominati da sovrani barbarici ma amministrati da personale romano. LÂ’ordinamento sociale non cambia: lÂ’aristocrazia mantiene i suoi privilegi, mentre i contadini vedono solo cambiare il proprio padrone.