Le Riforme dei Gracchi in sintesi

Appunto inviato da pignazz
/5

sintesi del contributo dei fratelli Gracchi nella politica romana (1 pagine formato doc)

Le Riforme dei Gracchi in sintesi - Le riforme dei Gracchi.
Le guerre Puniche hanno portato un grande cambiamento nella gestione della politica romana (e in alcuni casi anche nella cultura). Ciò portò alle cosìdette “Riforme dei Gracchi” e, successivamente, alle guerre civili.
I problemi del dopoguerra: Al termine delle guerre puniche, i contadini tornano ai loro campi, ormai infruttuosi. Inoltre, la grande concorrenza dei numerosi prigionieri di guerra, ridotti a schiavi (che quindi lavoravano gratis) vede gli agricoltori dinanzi a due scelte:
- Trovare qualche nuovo lavoro (praticamente impossibile)

Leggi anche: Storia di Roma: dai Gracchi a Ottaviano

- Vendere i propri terreni agli aristocratici (scelta più utilizzata)
Quando il contadino vende il terreno all'aristocratico, solitamente chiede se può lavorarvi. Ma invece egli utilizza uno schiavo.
- Il contadino, ormai senza alcuna proprietà, cerca fortuna in città → Proletariato Urbano
- Il senatore, che sta diventando sempre più ricco (governando le provincie) ed ha sempre più territori, decide di aumentare i propri possedimenti e si appropria indebitamente dei terreni pubblici.

Leggi anche Riassunto sulle riforme dei Gracchi

- Gli equites, una classe sociale attiva e intraprendente che si guadagna da vivere attraverso il commercio con le colonie, non è d'accordo con tutto questo. 
→ Tra di essi ottengono grande risalto Tiberio e Caio, i due fratelli Gracco.
Essi vdesiderano infatti una riforma agraria e tentano di metterla in atto diventando tribuni della plebe. Essa non verrà accettata: questo fatto sarà il preludio delle guerre civili.