Ricerca sui Sumeri

Appunto inviato da polstrade
/5

ricerca dettagliata dalla nascita fino alla scomparsa del popolo dei Sumeri (0 pagine formato txt)

Ricerca sui Sumeri - Storia Antica popolazione della bassa Mesopotamia che si ritiene si sia ivi stanziata provenendo da lontano, o via mare o più probabilmente scendendo dai monti dell'altopiano iranico per mettere a coltura una regione per sua natura acquitrinosa.
L'arrivo dei S. non è precisamente databile; dall'analisi dello sviluppo culturale della zona si è propensi a situarlo all'inizio del periodo detto di Uruk (fine IV millennio a. C. In tal caso le principali innovazioni tecnologiche e culturali che caratterizzano la civiltà sumerica (dalla scrittura all'architettura monumentale e a tutti gli elementi della "rivoluzione urbana" al suo stadio maturo) non sarebbero stati portati con sé dai S. ma progressivamente elaborati sul posto.


Leggi anche Breve storia dei Sumeri


Nella bassa Mesopotamia i S. coesistevano con altre popolazioni: gli Accadi semitici, provenienti da ovest, e probabilmente una popolazione di sostrato, postulata in base a elementi non sumerici. In questo quadro composito, i S. avevano una netta prevalenza numerica, politica e culturale nelle città del sud (Eridu, Ur, Uruk, Lagas, Umma, Suruppak, Nippur, ecc, diminuendo verso nord dove prevalevano gli Accadi (Kis, Esnunna, Assur, Mari, ecc. Tra le varie città erano frequenti gli scontri, ma non sembra che essi avessero una base nelle diversità etno-linguistiche, ma solo in fattori territoriali ed economici. Inoltre, mentre gli Accadi erano rinforzati da ulteriori infiltrazioni di genti semitiche, i S., isolati, tendevano a diminuire e a essere assimilati, specialmente a partire dal 2350 a. C. (dinastia di Akkad).

Leggi anche Riassunto sui Sumeri

Si considerarono perciò più propr. sumerici certi tratti culturali caratteristici del sud rispetto al nord (come lo sviluppo della proprietà templare a scapito di quella familiare) o caratteristici della fase preaccadica (come la concezione del dio quale proprietario dell'azienda agricola che è la città-tempio, gestita per suo conto dal re). È però discutibile rinviare a differenze etniche la distinzione tra una cultura sumerica e una accadica, quando i due elementi contribuirono insieme a costituirla progressivamente.

Leggi anche Sumeri e Accadi

Differenze regionali e diacroniche sono da considerare normali e attribuibili a motivi interni. V. anche Mesopotamia.LetteraturaI testi letterari in lingua sumera, consistenti in tavolette fittili ed epigrafi su pietra, abbracciano un periodo di tempo che, partendo pressappoco dal 3000 a. C. (IV strato di Uruk), si estende fino alla scomparsa della civiltà mesopotamica. Per lo studio di essi occorre attenersi preferibilmente al criterio dei generi letterari. Si considerano come generi i testi storici, gli inni, gli scongiuri, i miti, i carmi epici, la letteratura sapienziale.