L'Illuminismo e l'Enciclopedia

Appunto inviato da alebi6
/5

Caratteristiche generali dell'Illuminismo, lo scopo dell'Enciclopedia di Diderot e D'Alembert, le riforme dell'assolutismo illuminato, economia, diritto e storia nell'età dei lumi (6 pagine formato doc)

ILLUMINISMO ED ENCICLOPEDIA

CARATTERI GENERALI DELL’ILLUMINISMO.

1. CHE COS’È L’ILLUMINISMO? (RISPOSTA DI KANT)Secondo una definizione di Kant del 1784 l’illuminismo è “l’uscita dell’uomo da uno stato di minorità intellettuale(= mancanza del pensiero indipendente,sottomissione al principio di autorità) imputabile a se stesso”. Con l’illuminismo cioè l’uomo si emancipa da una situazione di inferiorità di dipendenza mentale in cui egli stesso trova a causa della sua pigrizia e della sua viltà: lo strumento di questa emancipazione è la ragione:l’uomo impara a pensare con la propria testa senza sottomettersi ad un’autorità religiosa o civile che pretende di guidare la propria coscienza.
L’illuminismo in tutte le lingue rimanda l’idea di illuminare, rischiarare: è un movimento filosofico-culturale che si sviluppa nella metà del XVIII secolo in Francia e trova il suo culmine nella rivoluzione francese.
2. Qual è la visione illuministica della storia? La storia viene considerata come una catena di errori. Sono stati gli illuministi a parlare del medioevo come di un secolo buio--oscurantismo. In generale tutta la storia è caratterizzata da ignoranza, superstizione e tenebra. Solo la ragione ha il compito di rischiarare il presente liberandosi dagli errori del passato.--criticare la storia vuol dire andare verso la riforma.

Breve storia dell'Enciclopedia

ENCYCLOPEDIE DIDEROT

3. QUALI SONO LE FINALITÀ DELL’ENCICLOPEDIA? Nel tentativo di migliorare il presente gli illuministi francesi (soprattutto Diderot e d’Alembert) fondano l’enciclopedia che è un’opera di divulgazione del sapere in più volumi, la quale si propone di combattere tre forme di pregiudizio:
a- pregiudizio di nascita: quello che fonda il privilegio dei nobili
b- pregiudizio politico: combattere l’assolutismo a favore di società democratiche
c- pregiudizio religioso: consiste nella presunta superiorità di una religione sull’altra, sia nel combattere la superstizione collegata alle religioni. Gli illuministi non erano atei ma credevano in una religione naturale chiamata teismo.

ENCYCLOPEDIE FRANCAISE

4. CHE COS’È L’OPINIONE PUBBLICA?Con l’illuminismo nasce il concetto di opinione pubblica, cioè oltre la classe politica che governa esiste la società civile che deve essere informata (per questo è necessaria l’enciclopedia) e che può esprimere le proprie tendenze e valutazioni riguardo ai governi. I sudditi diventano cittadini, quindi protagonisti colpevoli della politica. Nascono i primi organi di informazioni che hanno l’obbiettivo di rendere consapevole l’opinione pubblica. Il primo è inglese: “the spectator” e fonda il canone del giornalismo britannico basato sulle 5 domande. In Lombardia, in particolare a Milano, viene fondato “il caffè”, dal nome della bevanda più diffusa dell’epoca e del luogo dove veniva bevuto. Nonostante la censura austriaca “il caffè” promosse politici attraverso la copertura di discussioni letterali.

DIDEROT ILLUMINISMO

5.COME SI CONQUISTANO I VALORI DELLA LIBERTÀ, FRATERNITÀ ED EGUAGLIANZA? Queste sono le tre parole d’ordine della rivoluzione francese, la quale non sarebbe comprensibile senza spiegare l’illuminismo che dà un nuovo significato a questi tre termini. La libertà può essere:
a- economica: liberalismo
b- sociale, cioè pari opportunità: anche se non sei nobile puoi fare carriera. Ciò contribuirà un grande stimolo per la borghesia in ascesa.
c- di pensiero: eliminando i pregiudizi ogni uomo grazie alla ragione può arrivare ad un pensiero autonomo.
d- politica: liberarsi dell’assolutismo che controlla i sudditi. L’uguaglianza è comprensibile tenendo presente la necessità di abbattere i privilegi sociali. Non solo è molto forte la satira verso i nobili, ma anche viene rivendicata in collegamento alla libertà perché tutti nascono uguali e hanno il diritto di partecipare alla vita sociale. La fraternità apre al cosmopolitismo, cioè attraverso i viaggi gli illuministi entrano in contatto con culture diverse e relativizzano credenze ritenute assolute.

ILLUMINISMO IN EUROPA

6. QUALI SONO I LUOGHI DELLA CULTURA?I luoghi della cultura illuminata sono i salotti gestiti soprattutto da donne nobili. Altri luoghi sono i caffè e le piazze dove si sviluppano discussioni e dibattiti sulle questioni di attualità.
7. CHE COSA VIENE SOSTITUITO ALLA RELIGIONE TRADIZIONALE?Molti illuministi predicano la tolleranza religiosa in nome dei teismo. Verso la fine dell’epoca illuministica viene addirittura divinizzata la ragione alla quale viene costruito un altare.