La prima guerra mondiale

Appunto inviato da kesia81
/5

Aspetti generali del primo conflitto mondiale.(formato word 3 pg) (0 pagine formato doc)

LA PRIMA GUERRA MONDIALE LA PRIMA GUERRA MONDIALE Alla vigilia della prima guerra mondiale l'Europa sembrava ricca di forza e prosperità,circolazione di merci,di capitale e di idee.
Ma era solo un'immagine illusoria in realtà non mancavano segni premonitori dell'immminente catastrofe.Benedetto Croce affermava che troppi uomini COLTIVAVANO l'idea della guerra poiché parlavano della bellezza della violenza e della strage. Primi fra tutti ad esempio in Italia troviamo i futuristi. Le cause della prima guerra mondiale sono economiche, politiche alla cui base trovano nella filosofia di N.Il germe di una guerra non solo materiale, ma è anche la guerra dell'uomo stesso.nei decenni precedenti alla guerra, i congressi dell'internazionale socialista avevano previsto la guerra. Questa profezia nasceva dal convincimento che la guerra fosse la conseguenza della logica imperialistica.
Il globo terrestre era già suddiviso in aree di dominio ed ogni nuova spartizione non poteva avvenire che attraverso l'uso della forza.tanto per usare un termine caro a N. si potrebbe parlare di volontà di potenza e di superuomo.nel 1904 il continente era diviso in 2 parti. FRANCIA INGHILTERRA RUSSIA TRIPLICE INTESA GERMANIA AUSTRIA UNGHERIA ITALIA TRIPLICE ALLEANZA L'annessione della Bosnia e Erzegovina all'Austria valse ad esasperare l'irredentismo serbo. Nel giugno del 1914 a Sarayevo, capitale della Bosnia e fu l'attentato è morte dello arciduca Francesco Ferdinando d'Asburgo,erede al trono d'Austria e alla sua consorte. L'assassino fu uno studente bosniaco proveniente dalla Serbia. L'Austria spalleggiata dalla Germania, inviò al governo di Belgrado un ultimatum , che equivale ad una dichiarazine di guerra, nella convinzione di poter liquidare la Serbia e ristabilire il prestigio asburgico. L'Austria attaccò la Serbia e fece scattare il sistema dell'alleanza. La Germania dichiarò guerra alla Russia e alla Francia. La Germania per attaccare la tranciala Francia dal nord, nel suo punto + debole della sua linea difensiva, dovette invadere il Lussemburgo e il Belgio e aggirò la linea francese( linea di Marginot) L'invasione del Belgio scatenò gli inglese che intervennero nella guerra.di lì a poco il Giappone dichiarò guerra alla Germania, limitandosi ad attaccare i possedimenti tedeschi in Asia. Nei mesi precedenti alla guerra in ogni paese schierarono a fianco dei governi e degli stati maggiori i ceti industriali poiché erano interessati nella produzione di armi. Le classi operaie non erano rimaste insensibili alla suggestione della civiltà dei comuni avevano ridotto le azioni di rivendicazione dei soldati, e aveva appoggiato i programmi di espansione. Quindi in tutti i paesi si erano formate le unioni sacre cioè governi di coalizione dei quali erano entrati anche i socialisti. Furono ore di esaltazione patriottica i rischi di un conflitto. Per molti l'annuncio della guerra costituì un momento di ebbrezza.. L'Italia dichiarò la proprio neutralità poiché non era stata informata