Rivoluzione russa: riassunto breve

Appunto inviato da omajesse
/5

Storia e cause della Rivoluzione russa: riassunto (2 pagine formato pdf)

RIVOLUZIONE RUSSA: RIASSUNTO

Rivoluzione russa.

Si forma il principato di Kiev e quello di Mosca nel 1200 con la prevalenza del principato di Mosca.
Cause della rivoluzione russa: condizione pessima degli operai retribuiti con salari di miseria, 12 ore di lavoro e a cui era vietato il diritto di sciopero e la creazione di sindacati. Anche la condizione degli schiavi non era migliore nonostante l’abolizione della servitù della gleba.
La borghesia russa, che era una classe ridotta, era formata da proprietari terrieri, commercianti e finanziari che erano completamente esclusi dalla vita politica.
La Monarchia Assoluta Zarista era insensibile ai problemi della popolazione: nel 1906 dopo tutte le promesse non mantenute dallo Zar Nicola II viene approvata la riforma agraria. Egli elimina i “MIR” e favorisce la proprietà terriera: favorisce anche la nascita di una classe libera borghese libera e solida stimolando l’esodo della comunità agricola nell’industria, ma le condizioni peggiorano . I contadini fanno delle insurrezioni che vengono subito represse nel sangue. Le minoranze sono sempre perseguitate dai vari partiti: partito dei cadetti( liberale), partito populista(azione individuale terroristica),partito operaio social-democratico marxista (indetto da Lenin dove c’erano sia Menscevichi e bolscevichi; i primi ,guidati da Lenin, volevano una rivoluzione violenta che porti alla conquista del potere e i secondi si ispirano ai principi europei della social-democrazia con una rivoluzione organizzata dalla propaganda), partito socialista non marxista (con cui i contadini potevano puntare al socialismo).

Rivoluzione russa di febbraio: riassunto

RIASSUNTO RIVOLUZIONE RUSSA 1917

La riforma agraria con Stolypin: nascita di una borghesia solida e attiva, c’è una lotta per la divisione delle terre non più concesse solo ai più ricchi, Nicola II scioglie due Dume e conduce una forte repressione su ebrei e dissidenti. Dopo l’entrata in guerra russa nel 1914 il bilancio dei morti fa precipitare la situazione: peggiorano le condizioni degli operai e dei contadini che organizzano scioperi continui senza che il governo faccia nulla. Lo zar Nicola II non vuole sentire parlare della crisi; ad agire negativamente è l’influenza di Rasputin sulla zarina che a sua volta influenza Nicola II. Con un complotto viene eliminato Rasputin. Nel 1917 gli operai insorgono perché la città è rimasta senza pane : si formano i Soviet( spontanee organizzaioni che riuniscono sia operai sia contadini). La duma preme perché si formi il nuovo governo ma lo zar la scioglie. I membri più autorevoli dell’esercito chiedono allo zar di abdicare a favore del fratelli che era repubblicano e per questo rifiuta la corona e da il potere al parlamento. Nel 1917 la Russia diventa una repubblica con due governi opposti: un governo elettorale eletto dalla duma(l’vov), che voleva il proseguimento della guerra e la ricostruzione di una monarchia costituzionale , e i Soviet di Pietroburgo, che volevano un periodo di pace con una Repubblica e ridare la terra ai poveri. Questa situazione rimane stabile fino alla rivoluzione di ottobre. Lenin rientra in Russia nell’aprile del 1917 e scrive “ Le tesi di aprile” secondo cui il proprietario terriero doveva battersi per far in modo che il potere passi ai Soviet eliminando la proprietà privata e uscendo dalla guerra.

Rivoluzione russa: riassunto

RIVOLUZIONE RUSSA OTTOBRE

La Rivoluzione Di Ottobre: la situazione economica russa è disperata perché non si può più perdere soldi per l’esercito; nel maggio del 1917 il primo governo provvisorio viene sostituito da un secondo presieduto da Kereschi con cinque socialisti e nessun bolscevico . I contadini uccidono i proprietari terrieri ed occupano le terre mentre con un colpo di stato i bolscevichi acquisiscono il potere. Il 24 e il 25 ottobre del 1917 i bolscevichi occupano Pietroburgo e e centrali telefoniche, le ferrovie, gli impianti elettrici e puntano i cannoni verso il palazzo di vetro del governo e Kereschi è costretto a fuggire.

Rivoluzione russa e socialismo: riassunto