Cristoforo Colombo e scoperta dell'America

Appunto inviato da gianlupo87
/5

i presupposti tecnico-scientifici delle grandi scoperte geografiche - Domande e risposte sulla scoperta dell'america e Cristoforo Colombo (3 pagine formato doc)

CRISTOFORO COLOMBO E SCOPERTA DELL'AMERICA

I presupposti tecnico-scientifici delle grandi scoperte geografiche.


1) Intorno all’XI secolo, i marinai europei ripresero a navigare nel Mediterraneo. Di quali strumenti tecnici disponevano per calcolare le rotte e pianificare la navigazione?
I marinai europei dell’XI secolo utilizzavano i portolani, carte su cui venivano tracciate linee corrispondenti alle rotte da seguire per navigare da un porto all’altro del mediterraneo. L’equipaggio della nave per utilizzare nel migliore dei modi le carte geografiche faceva uso della bussola, strumento basato sulla tendenza tipica di un ago metallico magnetizzato a orientarsi spontaneamente verso il nord. L’introduzione di questi strumenti per la navigazione risultarono molto utili consentendo di abbandonare i vecchi punti di riferimento come le coste, il sole e le stelle della volta celeste.

Cristoforo Colombo: biografia e viaggi


IL VIAGGIO DI COLOMBO ALLA SCOPERTA DELL'AMERICA

2) Quali furono le principali motivazioni storiche che spinsero gli europei a ricercare vie alternative per raggiungere le Indie?
I viaggiatori del passato raggiungevano le Indie via terra; Cristoforo Colombo decise di intraprendere il viaggio nella direzione opposta a quella tradizionale.
3) E’ storicamente esatto sostenere che, in base alle conoscenze scientifiche e geografiche possedute all’epoca in cui avvenne il viaggio di Colombo, si riteneva che la Terra fosse piatta ? No, nel XV secolo quando Colombo compì il suo primo viaggio alla scoperta delle Americhe, le conoscenze astronomiche e geografiche degli uomini di scienza e dei marinai europei erano già sviluppate.

Già nel XII secolo era stata addirittura approssimata dagli arabi la circonferenza terrestre, quindi sembrerebbe strano sostenere che nell’epoca dei viaggi di Colombo si ritenesse ancora che la terra fosse piatta.

Cristoforo Colombo: riassunto della biografia


CRISTOFORO COLOMBO E LE SUE SCOPERTE

4) Che cos’erano e a quale scopo venivano utilizzati, rispettivamente, l’astrolabio nautico e il loch?
L’astrolabio nautico e il loch erano degli strumenti per la navigazione. Con il primo era possibile calcolare la posizione dei principali corpi celesti, in modo che si potesse definire grossomodo la latitudine e la longitudine dell’imbarcazione . Con il secondo era possibile misurare la velocità della nave dando un idea della distanza percorsa in un unità di tempo.
5) Che tipo di nave era la galera e per la navigazione su quale mare venne soprattutto utilizzata?
La galera inizialmente era una barca a remi sviluppata in lunghezza, su cui era montata una vela di forma triangolare utilizzata solo nelle operazioni militari. Per la comparsa della galera grossa bisogna però attendere il basso medioevo. Quest’imbarcazione veniva prevalentemente utilizzata  nel Mar Mediterraneo.
6) Illustra le principali differenze strutturali e di impiego fra la galera e il veliero nordico.