Vetro

Appunto inviato da yayayaya
/5

STORIA DELLA CREAZIONE DEL VETRO (2 pagine formato doc)

IL VETRO IL VETRO Il vetro era già usato nel 4.000 a.C.
per rivestire oggetti di legno e ceramica; la produzione di vetro “pieno” iniziò all'incirca nel 2.500 a.C., in Egitto o in Mesopotamia. Solo nel 1.500 a.C. si iniziarono a trovare oggetti in vetro “cavi. Si usava, allora, una tecnica chiamata “nucleo di sabbia” che consisteva nel preparare un sacchetto pieno di sabbia, lo si immergeva in un crogiolo di vetro fuso; una volta estrattolo dal crogiolo lo si modellava e perfezionava roteandolo su una lastra di pietra; infine, una volta raffreddato, veniva tolta la sabbia e si otteneva così un guscio di vetro. In Egitto nel 1.350 a.C., vi erano vetrerie importanti.
Intorno a 1° secolo a.C. si ebbero nuove tecniche di fabbricazione, quali la pressatura dentro stampo e in seguito la soffiatura libera. I primi ad usare il vetro per le finestre furono i romani intorno all'anno 500 d.C.. Nel 1.000 si realizzarono vetrate colorate fissando dischi o tessere di vetro in telai di piombo; questi metodi venivano chiamati della “ piccola colata” e della “corona”. Verso il 1.200 con il metodo del “cilindro” si riuscirono a realizzare lastre in vetro molto grandi. Probabilmente l'arte vetraria fu importata, dai crociati, dall'Oriente a Venezia e qui si sviluppò nell'isola di Murano, che diventò il più importante centro europeo di produzione vetraria. Ancora oggi Murano è ritenuto uno dei più grandi centri dell'arte vetraria, grazie anche alla stretta sorveglianza, che nel corso dei secoli, è riuscita a tenere sui segreti di queste arti. Fu proprio a Murano che venne messa a punto la composizione di un vetro limpidissimo, che venne chiamato “cristallo”. Nel 1.600 la produzione principale del vetro si trasferì nel nord dell'Europa, principalmente in Inghilterra, Francia, Turingia, Slesia e Boemia. In Inghilterra si sostituirono i forni a legna con forni a carbone per il costo elevato dei primi. In Francia, nel 1.700, fu il metodo “Saint-Gobain” a rivoluzionare la produzione del vetro: permetteva la produzione di grandi lastre con facilità grazie alla colatura del vetro su appositi tavoli.