Le scoperte geografiche: cause e conseguenze

Appunto inviato da lauramorbiato96
/5

Descrizione delle cause, sviluppi e conseguenze delle scoperte geografiche del '500 (3 pagine formato doc)

SCOPERTE GEOGRAFICHE: CAUSE E CONSEGUENZE

Nel 1430 compare la caravella portoghese che permette le scoperte geografiche.
Ci sono premesse tecniche ma anche poltiche, economiche e culturali. Le monarchie nazionali avevano bisogno di molti soldi per essere mantenute; questo richiese una riforma della gestione fiscale: le tasse imposte ai cittadini non bastavano più. Si ricorre quindi ai viaggi di esplorazione.

Cristoforo Colombo è uno dei più importanti esploratori di questo periodo. Ad un certo punto dell sua vita si trasferisce in Portogallo, paese che a causa delle sue ridotte dimensioni era da tempo ricorso alle esplorazioni geografiche.
Le tecniche e le navi portoghesi si ispiravano a quelle italiane.
Cristoforo Colombo propone di arrivare a ovest muovendosi verso est, ma la sua richiesta di finanziamento viene rifiutata perchè sembrava impossibile (si pensava ancora che la terra fosse piatta). Alla fine Colombo riscì a far approvare il suo progetto dalla regina di Castiglia.
Inizialmente le spedizioni portoghesi si diressero verso le miniere della zona settentrionale dell'Africa anche per soddisfare gli interessi dei ricchi borghesi che dovevano sostenere il re. Nonostante la vicinanza dell'Africa al Portogallo anche raggiungere le sue coste comportò delle difficoltà per la pericolosità delle acque. Prima di queste imprese l'Africa era pressochè sconosciuta.
 

Scoperta dell'America: cronologia e protagonisti

SCOPERTE GEOGRAFICHE RIASSUNTO

L'impero portoghese sottomise la popolazione africana dando inizio alla tratta degli schiavi.
Crisroforo Colombo, finanziato dalla regina spagnola, parte per l'India. La Spagna era un paese molto arretrato e fortemente razzista (reconquista) tanto che caccia gli Ebrei dal paese allontanando così le uniche persone che potevano arricchirla.
I 17 aprile 1942 Cristoforo Colombo stipula l'accordo di Santa Fe con cui viene nominato governatore delle terre da lui eventualente scoperte. Alla morte di Isabella di Castiglia Colombo non ottiene più il finanziamento.
Fra la seconda e alla terza spedizionne colombiana viene stipulato un accordo tra la Spagna e il Portogallo con cui si dividono le aree di epansione.
 

Scoperte geografiche del 500: riassunto

SCOPERTE GEOGRAFICHE DEL 500

Tra tutti i viaggi che vengono fatti alcuni sono di scoperta ma altri di conquista.
Questi viaggi sconvolsero l'economia e la gestione territoriale delle zone conquistate e comportarono un enorme spreco di vite. I popoli autoctoni erano considerati solo una risorsa da sfruttare o un mercato su cui immettere i prodotti della madrepatria. Intere popoazioni furono decimate per l'abuso di alcool o per l'arrivo di malattie europee per cui non erano preparate.
Queste popolazioni videro negli europei dei semidei ma poco tempo dopo si resero conto del loro errore e ricorsero addirittura a suicidi di massa.
La madrepatria affida ai conquistatori la gestione completa degli indigeni e concede loro il diritto di richiedere prestazioni lavorative gratuite illimitate. Queste popolazioni erano limitate culturalmente e arretrate rispetto all'Europa ma possedevano conoscenze (come per esempio la lavorazione dei metalli preziosi o l'arte agraria) sconosciute agli europei.