Il 600: contesto storico, politico e sociale

Appunto inviato da aly88gd
/5

Appunti della storia del 600: la lega cristiana sconfigge i turchi nella battaglia di Lepanto, la stregoneria, il contesto politico, la guerra dei trent'anni, il Ducato di Savoia, Luigi XIV e l'assolutismo, Russia e Prussia (2 pagine formato doc)

IL 600: CONTESTO STORICO, POLITICO E SOCIALE

LA LEGA CRISTIANA SCONFIGGE I TURCHI NELLA BATTAGLIA DI LEPANTO.
La battaglia di Lepanto fu combattuta nell’ottobre del 1571.

Era una battaglia fine a se stessa, più che altro serviva a ribadire l’egemonia spagnola sul mar Mediterraneo. Fu resa famosa dai quadri del Tintoretto e del Veronese. Anche Michele Cervantes la celebra nella sua letteratura. È inoltre collegata alla festa della Madonna del Rosario.
La lega cristiana, ovvero italo-spagnola, fu patrocinata da Pio V dopo che Venezia aveva perso Cipro.
La battaglia di Lepanto fu combattuta da una squadra spagnola, una veneziana, una pontificia e una flotta sabauda, tutte sotto la guida del fratello di Filippo II.
La lega vinse clamorosamente, ma le conseguenze politiche furono poca cosa, infatti Cipro e Tunisi rimasero in mano ai Turchi.
IL SEICENTO: TRA SCIENZA E STREGONERIA.
È un secolo contraddittorio perché sebbene ci sono degli squarci di rivoluzione e di razionalismo, si crede ancora nella stregoneria e nell’astrologia. Si ha paura della fame eppure si fanno enormi sprechi in economia. Si crede ancora nelle arti occulte e nel demonio. Nonostante molte scoperte scientifiche il Seicento era comunque dominato dalla superstizione.
Le ragioni della crisi furono le carestie e le epidemie, ma anche il fiscalismo imposto da alcuni Paesi come la Spagna e i primi a pagarne furono i contadini. Le rivoluzioni seicentesche non miravano alla sfaldatura dello stato, bensì ne accettavano la struttura sociale, ma chiedevano il rispetto degli statuti locali, la fine della centralizzazione dello stato e la riduzione delle imposte. Ogni classe sociale aveva i suoi privilegi, e il clero per esempio non pagava il fisco, questo privilegio in alcuni stati rimase, per esempio in Spagna.

Gli Stati europei nel 1500 e 1600

IL 600 IN ITALIA E IN EUROPA

I Paesi Bassi riescono ad unire il razionalismo, dato dall’università e dalle tipografie di Leida, dai gruppi di banchieri e dalle attività marinare e mercantili, e la religiosità.
È vero che, dopo la guerra dei Trent’anni, la società tedesca subisce a livello di vita quotidiana le mode francesi. Però reagisce all’assolutismo francese sol particolrismo del municipalismo tedesco e dell’individualismo del protestantesimo. Da questo nascerà la musica spirituale di Bach.
La Francia ha un valore importantissimo nella politica, tutto girerà intorno a Re sole. In Italia invece ci diamo più alla letteratura saggistica e alle scoperte scientifiche. Se in Spagna c’è fermento letterario o comunque culturale, l’Austria è troppo attaccata all’esercito e alla burocrazia. In Inghilterra Giacomo I si proclama monarca assoluto, questo fa capire al popolo inglese quanto è meglio avere il Parlamento e così nascono idee politiche che, come quelle di Locke anticipano l’illuminismo. Galileo Galilei (1564-1642) segna una tappa decisiva nell’indagine scientifica: il metodo sperimentale. Ed è sempre Galileo che introduce il cannocchiale come strumento fondamentale per l’osservazione scientifica. La Chiesa non poteva accettare queste idee nuove sul sistema solare per via del rischio che la scienza andasse contro le Sacre Scritture, era un rischio che la Chiesa non poteva concedersi.
Giansenismo: parte pessimista della dottrina cattolica. Cerca di conciliare il cattolicesimo e il calvinismo.
Il testo utilizzato per i processi contro le streghe fu il MALLEUS MALEFICARUM. La caccia alle streghe quindi non era conclusa, ma anzi era stata rinvigorita dal calvinismo che la estese. Ma alla fine il metodo scientifico e l’evoluzione della medicina fermarono questo inutile massacro e conclusero la demonologia. Naturalmente i contadini non riuscirono a superare velocemente questo cambiamento: credevano ancora alle streghe.

Storia dell'Europa nel 1500: ricerca