La belle époque

Appunto inviato da piribillo
/5

Note di carattere generale sul periodo storico di inizio novecento che prende il nome di "belle epoque" (1 pagine formato doc)

LA BELLE ÈPOQUE 1885-1915

Lo sviluppo tecnologico e industriale generò un clima di euforia e di ottimismo, legato alla fiducia in un progresso che appariva inarrestabile.
Crebbe così un senso di spensieratezza e di voglia di vivere che caratterizzò la fine del secolo, definita proprio per questo belle époque.

CARATTERISTICHE:
  • Migliorarono le condizioni igienico-abitative.
  • Si introdusse l'impiego della lampadina elettrica
  • L'introduzione dell'ascensore elettrico.
  • La cinematografia
  • Si diffuse il grammofono
  • Le prime motociclette vennero affiancate dalle biciclette a motore.
  • La bicicletta era la protagonista di impegnative gare quali il giro di Francia e d'Italia.
  • Calcio, ciclismo e automobilismo attirarono sempre più irresistibilmente l'interesse
  • Si andò consolidando il consumo di massa
  • Si diffusero i manifesti pubblicitari che propagandavano i tanti prodotti dell'industria
Questo rapido mutamento comportò però la crisi della famiglia e il rifiuto delle convenzioni sociali e la diffusione di comportamenti trasgressivi (bohémiens: artisti e intellettuali francesi dediti a uno stile di vita sregolato e anticonformista).

Nietzsche è un filosofo rappresentativo della crisi; per lui la ragione non guida l'uomo ma lo inganna e gli impedisce di sviluppare le proprie capacità.


Questa situazione di crisi esistenziale ebbe però il merito di stimolare la creatività e la ricerca di soluzioni nuove, che si manifestarono in tutti i campi della cultura, dalla letteratura all'arte figurativa, dalla musica alla filosofia.

Un altro aspetto inquietante dell'epoca fu l'esplosione di irrazionalità, che alimentò rigurgiti di nazionalismo (inteso come arrogante presunzione di supremazia di una nazione sulle altre), di razzismo, di xenofobia, di darwinismo sociale e di antisemitismo.