Napoleone

Appunto inviato da santo82
/5

L'appunto è una breve relazione sulla vita e la carriera di Napoleone Bonaparte. (1 pg. file.doc) (0 pagine formato doc)

Napoleone Bonaparte Napoleone Bonaparte Nel 1796 N.
su indicazione del direttorio, intraprende la campagnia d'Italia e in pochi giorni sconfigge gli austriaci e i piemontesi .Nascono così in Italia delle repubbliche sul modello francese : la rep. Cispadana e quella Transpadana che poi diventerà Cisalpina. L'Austria intanto chiede la pace e il papa Pio VI depone la armi . N per gli italiani era diventato quasi un liberatore e il nuovo padrone e il nuovo padrone della penisola. Egli infatti risistema l'Italia attraverso delle repubbliche filo-francesi. Nel 1797 con il trattato di Campoformio N. cede il Veneto all'Austria in cambio della Lombardia.
Intanto in Francia alcuni membri del direttorio preparano un colpo do stato con l'aiuto di N. Egli prepara poi una spedizione in Egitto per colpire gli interessi economici dell'Inghilterra , ma resto isolato in Egitto in seguito alla distruzione da parte di Nelson della flotta francese .Nel 1799 a N. ,tornato in Francia ,viene affidato il comando della guarnigione di Parigi , quindi viene sciolto il direttorio e nominata una commissione di tre consoli tra cui N. stesso. Egli successivamente viene nominato 1° console e inizia una serie di riforme e di trattati di pace con Austria e Inghilterra. N. poi rafforza il potere centrale e nel 1802 diventa console a vita . Tra le riforme più importanti si deve ricordare il Codice Civile (o napoleonico) nel quale vengono garantiti dei principi importanti quali ad esempio la libertà . l'uguaglianza ecc.. Nel 1804 N. viene nominato dai francesi imperatore e negli anni seguenti egli continua la lotta contro gli inglesi attraverso il blocco continentale. Vi sono delle guerre anche contro gli austriaci che vengono sconfitti da N. a Austerliz. N. crea un vasto impero che comprende l'Italia, la penisola Iberica, il regno di Westfalia ed altri stati che vengono affidati a suoi parenti. L'impero di N. era però gravato da molte minacce: il malcontento per i danni economici causate dalle continue guerre e dal blocco continentale , la diffusione del romanticismo, il rancore degli oppositori del regime. La campagna di Russia, iniziata nel 1812, fu comunque la causa fondamentale che porto al crollo dell'impero napoleonico. N. dopo aver sconfitto l'esercito russo riuscì ad arrivare a Mosca dove attese la resa dello Zar che invece non ci fu e lui fu costretto a ritirarsi con il suo esercito, ma dovette affrontare il freddo invernale , la stanchezza e la mancanza di viveri. Questa disfatta segno anche la formazione della 6^ coalizione che sconfisse N. a Lipsia. La Francia fu invasa e N. si rifugiò all'isola d'Elba(1814). Intanto le potenze vincitrici si riunirono nel Congresso di Vienna per dare all'Europa una nuova sistemazione. N. riuscì a tornare in Francia e riprese il potere per 100 giorni , ma poi venne nuovamente sconfitto a Waterloo(1815). N. venne esiliato a S.Elena dove morì il 5 Maggio 1821.