Il '900 in Cina: riassunto e cronologia

Appunto inviato da davidemapo88
/5

Eventi più importanti della Cina del '900 in ordine cronologico (4 pagine formato doc)

IL 900 IN CINA: RIASSUNTO E CRONOLOGIA

La Cina
1900    Hong Kong passa per 100 anni in mano agli inglesi
fino al 1912 la Cina è un impero (chiamato “Celeste Impero”).
Dal 1600 la Cina è governata dalla dinastia Quing fino al 1912; questa era mal sopportata dal popolo perché era originaria della Manciuria.

Questa zona è molto ricca di materie prime e inoltre la popolazione non era di origine cinese.
La Cina era rimasta totalmente chiusa all’occidente fino alle guerre dell’oppio; con queste guerre la Cina fu costretta ad aprire i mercati e a cedere molti porti alle nazioni europee.
1912    Svolta repubblicana.
Sun Yat-Sen fonda il partito repubblicano nazionalista (kuomitang).
Divenne il primo presidente dello stato repubblicano.

Cina contemporanea: tesina di storia economica

STORIA DELLA CINA DEL 900: RIASSUNTO

Nel frattempo nel nord della cina resistevano le truppe imperiali governate dal generale Yuan Shih-Kai.
1916    Yuan sostituisce a Sun alla guida del paese e lo esilia.
Alla morte del generale la Cina cade in mano ai signori della guerra, appoggiati dalle nazioni europee.
La cina partecipando alla prima guerra mondiale acquisisce il diritto di partecipare alla conferenza di pace di Washington, nella quale le vengono restituiti i territori che erano sotto l’influenza tedesca, ciò a scapito del Giappone.
Il Giappone sostenendo i signori della guerra impone la propia influenza in Cina fondando un governo con capitale a Pechino.
Crescita della protesta sociale disagio dovuto al ritardo economico sociale
La classe operaia era una minoranza concentrata nei centri urbani

Cina: riassunto di geografia

STORIA CINA 1900

Intellettuali e studenti promuovono iniziative per la modernizzazione del paese
1920    Sun, a Canton, fonda un governo autonomo, contrapposto a quello di Pechino.
Questo governo era riconosciuto solo dall’Unione Sovietica.
Esso era ispirato a ideali liberal-democratici e a un forte sentimento nazionalista antigiapponese
1921    Mao Zedong fonda il partito comunista cinese (PCC).
Si poneva a sostegno degli operai e dei contadini.
Comunismo visto in maniera rurale. Mao riteneva che i contadini debbono essere preparati militarmente facendo insorgere la rivoluzione di regione in regione.
1923    L’Urss all’interno del Commitern spinse affinché il PCC e il Kuomitang si alleassero per contrastare il governo filo giapponese
1925    Muore Sun
1926    Chiang Kai-Shek sostituisce Sun a capo del Kuomitang.
Chiang da inizio alla lotta armata contro Pechino
Mao nel frattempo organizza rivolte operaie e contadine
1927    A Shangai la rivolta operaia anticipa l’arrivo delle truppe nazionaliste, liberando la città dall’occupazione giapponese
1928    Chiang, temendo l’affermarsi di Mao come guida nella lotta antigiapponese, scatena una violenta repressione antioperaia