Alta e media repubblica

Appunto inviato da lucabacca
/5

Appunto di letteratura latina: introduzione al periodo, la nascita della letteratura latina, cronologia e diffusione della scrittura, forme comunicative non letterarie e il teatro (file.doc, 3 pag) (0 pagine formato doc)

ALTA E MEDIA REPUBBLICA ALTA E MEDIA REPUBBLICA Introduzione al periodo E' definita età arcaica quel periodo della storia di Roma in cui si attua il processo di ellenizzazione, attraverso l'espansione e le conquiste militari.
La concomitanza del sorgere di una prima vera letteratura latina con il diretto contatto avvenuto tra Roma e la Grecia, ha fatto nascere l'acceso e annoso dibattito sull'originalità dell'arte letteraria latina. Indubbiamente il processo di civilizzazione di Roma doveva essere giunto a un grado di maturità tale da poter ricevere gli apporti culturali greci, che ben presto presero il sopravvento su quelli originari latini. La rappresentazione nel 240 a.C.
del primo dramma di Livio Andronico, tratto dal greco, segna convenzionalmente l'inizio della letteratura latina. Negli anni precedenti, si era consolidata l'espansione romana, in seguito alle guerre sannitiche e alla progressiva conquista delle colonie greche dell'Italia meridionale fino alla prima guerra Punica. Da tutto ciò, i costumi sociali e le tradizioni culturali di Roma ne uscirono profondamente influenzati, come dimostra l'istituzione in Roma di spettacoli pubblici di tipo greco, che venivano rappresentati in occasione di feste religiose. Tali spettacoli, costituiti da tragedie, commedie e anche mimi, erano organizzati dallo stato, che esercitava un forte controllo sulle rappresentazioni teatrali, a quei tempi il mezzo più efficace di propaganda per far circolare le idee tra il popolo, incolto e analfabeta. Un altro segno del cambiamento dei costumi avvenuto a Roma dopo la prima guerra punica fu l'istituzione di scuola pubbliche a pagamento, e quindi di fatto riservato alle classi più abbienti, dove oltre al latino, veniva insegnato anche il greco. Questa scelta fu determinata sia dal fascino che esercitavano sui romani la cultura e la civiltà greca, sia dalla necessità di conoscere la lingua della cultura ma anche della diplomazia e dei commerci, necessità primaria in quella politica di respiro mediterraneo che Roma adottò dopo la prima guerra punica. La nascita della letteratura latina Se qualcuno avesse chiesto a un Romano colto in che anno era cominciata una vera letteratura in latino, costui probabilmente avrebbe risposto indicando il 513 dalla fondazione di Roma, cioè il 240 a.C. Era quello l'anno in cui Livio Andronico, uno schiavo liberato, proveniente dalla città greca di Taranto, aveva fatto rappresentare per la prima volta un testo scenico in lingua latina, presumibilmente una tragedia. Prima di quella data significativa, esisteva solo un periodo vuoto ed oscuro, esteso per più di 5 secoli. Una simile concezione delle origini può sembrare semplicistica, ma è ragionevole in quanto presuppone, come ogni erudito romano avrebbe certo presupposto, che la letteratura è una produzione artistica fissata in una scrittura: vale a dire che una letteratura nasce come tale quando è capace di padroneggiare un proprio repertorio di moduli espressivi, di temi e motivi c