La storia dell'ascesa di Hitler: riassunto

Appunto inviato da d1gu4k3r
/5

Descrizione dell'ascesa al potere di Hitler negli anni trenta: riassunto (3 pagine formato doc)

ASCESA HITLER

Ascesa di Hitler. La vera ascesa al potere di Hitler avviene 11 anni dopo quella di Mussolini (1922:Mussolini;1933:Hitler).
Siamo in piena crisi economica, quindi si può dire che è stata la crisi del ’29 a dare il via all’ascesa di Hitler.
All’inizio degli anni 20 la Germania aveva iniziato lentamene a riprendersi economicamente, ma questa seconda crisi aveva spostato l’opinione pubblica verso l’estrema destra(NSDAP).
Già alle elezioni del 1930 l’NSDAP diventa il secondo partito della Germania.

Intanto Hitler stringeva rapporti con l’esercito, con l’industria pesante e con i grandi proprietari terrieri.

Hitler sale al potere: riassunto

ASCESA AL POTERE DI HITLER RIASSUNTO

1932 – La situazione era ingovernabile e non si riusciva a formare una maggioranza stabile.

Alle elezioni il partito nazionalsocialista risulta il primo partito. Hitler sale al potere a capo di un governo di coalizione conservatore e in poco tempo distrusse la democrazia e creò uno stato totalitario. Questo spostamento verso destra è dovuto anche al cosiddetto revanscismo tedesco nato sia per la bruciante sconfitta in guerra, sia per le tasse sempre più gravose che dovevano pagare alla Francia(che divenne il capro espiatorio).
1933 – Nel gennaio del 1933 Hindenburg, presidente della Repubblica, diede così l’incarico a Hitler di formare un nuovo governo. Hitler viene nominato cancelliere, assume la guida del governo e ha la maggioranza assoluta in parlamento, dal quale ottiene pieni poteri.
Mette fuori legge il partito comunista, abolisce ogni libertà e garanzia costituzionale e ogni dissenso. Chiude i giornali di opposizione e le sedi sindacali e reintroduce la pena di morte per crimini contro lo Stato. Scioglie tutti gli altri partiti tranne quello nazionalsocialista. Inoltre nel febbraio ci fu l’incendio del Reichstus, il parlamento tedesco, che fu un gesto clamoroso, ma Hitler non si scompose e diede la colpa ai comunisti, dando inizio alle persecuzioni politiche.

Nazismo: la presa al potere di Hitler

 

HITLER AL POTERE RIASSUNTO

Mise poi sotto il suo controllo il parlamento che lo votò capo a pieni poteri. Era già iniziata la dittatura, anche se in effetti i pieni poteri erano già un clausola presente nella R. di Weimar, dove il Parlamento doveva assegnare pieni poteri al Primo Ministro pieni poteri.
Il nazismo aveva due milizie armate a suo appoggio: la SA(le camicie brune), costituita dai movimentisti più accesi che non dipendevano dall’esercito, ma dal partito e le SS(le camicie nere) che servivano per proteggere il partito. Inoltre nacque la Gestapo, la polizia segreta di Stato. In seguito sopprime le SA, perché potevano danneggiare l’esercito. Così manda le SS a uccidere le SA, anche se erano suoi fedeli alleati. Questo succede nella notte di coltelli (30 giugno 1934).
Così si procurò anche l’appoggio della Krupp, l’alta borghesia che volva l’ordine. Inoltre ottenne anche l’appoggio di gran parte della gerarchi luterana.
Intanto c’è una massiccia emigrazione all’estero degli intellettuali e di coloro che non volevano subire altre violenze(come Einstein, Mann, Brecht) e le loro opere vengono bruciate o bandite(->ritorno al Medioevo).

Adolf Hitler: tema

ASCESA HITLER RIASSUNTO

Comincia la persecuzione anti-ebraica.
1935: leggi di Norimberga: leggi raziali che dicono che:
- C’è una sola razza pura, quella ariana; gli altra(ebrei) sono solo infiltrati nella società.
- Gli ebrei vennero espulsi dagli impieghi statali e da gran parte delle attività economiche.
- Gli ebrei vengono esclusi dal diritto al voto e dall’editoria.
- Vengono proibiti i matrimoni tra ebrei e tedeschi e annullati quelli già presenti.
La cosa più grave è che il razzismo voleva essere un qualcosa di scientifico, cioè si voleva giustificare cose assurde con metodi e studi biologici.