L'aumento dei prezzi nel 500.

Appunto inviato da pata
/5

La grande stagione delle scoperte geografiche fu sola una delle grandi trasformazioni sociali e politiche che caratterizzarono la civiltà europea dell'era moderna. (2 Pag - Formato Word) (0 pagine formato doc)

Untitled L_AUMENTO DEI PREZZI DEL _500 La grande stagione delle scoperte geografiche fu sola una delle grandi trasformazioni sociali e politiche che caratterizzarono la civiltà europea dell_era moderna.
Nel XVI secolo si assiste al notevole aumento della popolazione . Questo fenomeno ebbe inizio nella seconda metà del _400 e permise di recuperare i vuoti lasciati dalla crisi _300. Crescita dovuta all_aumento delle nascite e alla diminuzione del tasso di mortalità. Una conseguenza di tutto ciò fu però l_aumento dei prezzi che inizialmente si pensò dovuto all_eccessivo afflusso di metalli preziosi dall_America,ma che era dovuto alla maggior richiesta di generi alimentari. Richieste non soddisfatte dalle tecniche agricole e dalle terre coltivate.
L_aumento dei prezzi colpì soprattutto grano e cereali e ovviamente questo si rifletté anche sui prodotti industriali.. Nella crisi del _300 il calo demografico aveva portato a un aumento dei salari e a un ribasso dei prezzi. Nel _500 maggior popolazione voleva dire più manodopera e questo impedì che i salari crescessero in misura ai prezzi e si ebbe l_inflazione. I più colpiti furono i salariati come i braccianti,i contadini e gli operai. Ci fu un peggioramento dell_alimentazione e col passare del tempo i poveri si riversavano nelle città e rappresentavano un pericolo dal punto di vista igienico. RISPOSTA AGRICOLA ALL_AUMENTO DEMOGRAFICO Si era reso necessario l_aumento della produzione di grano e ciò poteva essere raggiunto o aumentando la superficie coltivabile o intensificando le terre coltivate.La struttura sociale delle campagne e le tecniche agricole non sempre permettevano di attuare la seconda ipotesi e così in quasi tutta Europa si scelse la prima. Si bonificò soprattutto in Olanda dove molte terre furono strappate al mare (polder). In Italia si bonificarono la Maremma e il Lazio a discapito di colture pregiate. Anche l_allevamento venne ridotto essendo diminuiti i pascoli. La terra divenne ben presto poco fertile poiché c_erano meno concimi naturali . In alcune regioni europee si scelse la coltivazione intensiva a rotazione biennale o triennale. Ma in Inghilterra e Olanda il maggese era sostituito da piante per l_alimentazione del bestiame (foraggio). Per attuare questo secondo metodo era necessario che le terre fossero sotto i vincoli signorili. In Inghilterra nacquero così le enclosures,ovvero recinzioni. Nelle campagne l_aumento demografico e dei prezzi aveva provocato il peggioramento delle condizioni dei contadini e il rafforzamento della grande proprietà . In un primo momento l_aumento dei prezzi aveva danneggiato i proprietari terrieri che avevano affittato le loro terre a lungo termine e subirono perdite,che però reagirono andando ad amministrarle personalmente. Ci fu così una crisi della piccola proprietà. Si cercò di porre rimedio con un maggiorascato 8 (erede primogenito maschio). Peggiorarono le condizioni delle popolazioni rurali a causa della riduzioni dei diritti e della proprietà