Avvento del Nazismo in Germania

Appunto inviato da sabinomoriano93
/5

Riassunto semplice da studiare, ma ben fatto, sull'avvento del Nazismo. (3 pagine formato docx)

Le condizioni economiche della Germania dopo la prima guerra mondiale portarono al  potere Hitler e il nazismo.
Il contesto tedesco presentava molte analogie con quello in cui si era verificata l'ascesa del fascismo italiano: i cittadini che non sapevano a che autorità ubbidire; una forte sconfitta sociale; il risentimento nazionalistico contro i trattati di pace del 1919-1920.

L'AVVENTO DEL NAZISMO (Clicca qui >>)


Inoltre in Germania l'apparato istituzionale era inceppato, con una costituzione (quella di Weimar) molto avanzata e democratica. Il contraccolpo della crisi americana provocò crolli di banche, chiusura di fabbriche e disoccupazione.
In un clima sempre più esasperato, la contrapposizione politica assunse un carattere violento, segnato da ripetuti scontri armati tra le SA (seziona di assalto) naziste e le SS (squadre di difesa) comandate da Henrich Himmler.

MEDICINA E NAZISMO (Clicca qui >>)


A fronteggiare i primi effetti della crisi fu il governo di Bruning appoggiato dal presidente Hindenburg e dai militari. Le elezioni del 1930 premiarono altri partiti tedeschi: i comunisti e soprattutto i nazionalsocialisti di Adolf Hitler, che divennero il secondo partito dopo i socialdemocratici.

NAZISMO E FASCISMO (Clicca qui >>)


L'impressione suscitata all'estero da questo terremoto elettorale fu enorme, contribuendo a diffondere i timori di un'insolvibilità tedesca riguardo ai debiti di guerra. Nel giugno 1932 una conferenza internazionale convocata a Losanna prese atto dell'insolvibilità della Germania. La questione dei debiti di guerra fu abolita. All'elezioni del 1932 il partito di Hitler raggiunse il 37 % dei consensi. Dopo Bruning diventa capo del governo Frans Von Papen, ma il suo governo ebbe vita breve. Il 30 gennaio 1933 Hitler fu nominato cancelliere.