Il comunismo di guerra e Stalin al potere: sintesi

Appunto inviato da robertaguglielmi
/5

Il comunismo di guerra, la nuova politica economica e la dittatura di Stalin durante il suo potere: sintesi di storia contemporanea (2 pagine formato pdf)

IL COMUNISMO DI GUERRA E STALIN AL POTERE: SINTESI

Il comunismo di guerra e Stalin al potere: in sintesi - Comunismo di guerra e Nuova politica economica.

In Russia non tutti erano favorevoli al comunismo. Si aprì perciò una guerra civile. I rossi, i comunisti, contro il resto, i bianchi. La famiglia dello zar fu brutalmente uccisa dai comunisti quando presero il potere.
Tra i bianchi si diffuse l'idea razzista e antisemita che i rossi fossero tutti ebrei.
Questa leggenda è stata scritta nei “ (falsi) protocolli dei savi anziani di Sjon”. La leggenda narra che gli ebrei volessero riconquistare tutto il potere del mondo infatti venivano chiamati marronos (porci). In Russia la situazione economica fu drammatica. Il comunismo con la nazionalizzazione dell'economia portò gravi conseguenze economica tanto da portare la Russia al tracollo.

Comunismo in Russia: riassunto

COMUNISMO DI GUERRA IN BREVE

Questa fase fu chiamata comunismo di guerra (1918-1920). Uno dei provvedimenti che Lenin adottò per far fronte alla crisi è la requisizione del grano ai contadini, ciò portò i cittadini all'allontanamento dalla rivoluzione. Molti contadini per ribellarsi spargevano le sementi per aria oppure macellavano gli animali per rifiutarsi di lavorare. I contadini venivano chiamati Kulaki (sfruttatori). Lenin ordinò che tutti i contadini ribelli e le loro famiglie fossero mandati nei lager in siberia dove erano condannati ai lavori forzati, erano costretti a rieducarsi al comunismo. Per combattere i controrivoluzionari i bolscevichi formarono un esercito chiamato l'armata rossa con a capo Trockij. Nel 1919 nasce la terza internazionale che non è più socialista ma e comunista.
Differenze:
Comunismo lotta armata tra capitale e lavoro, rivoluzione veloce(bolscevismo)
Socialismo lotta, ma rivoluzione lenta (riformismo)
• Socialdemocrazia non volevano la rivoluzione ma volevano soltanto che gli operai avessero la maggioranza in parlamento.

Cos'è il comunismo

POLITICA ECONOMICA DI STALIN

La nuova politica economica. Il comunismo di guerra danneggia la Russia, per riparare hai danni di ciò Lenin varò la NEP, nuova politica economica. Varò la NEP per porre rimedio ai danni del comunismo di guerra e per ingraziarsi i contadini. È una breve parentesi nel percorso verso il comunismo. Reintrodusse l'uso della moneta , fece commerciare i prodotti della terra e i contadini avevo pochi dipendenti. Non può essere definita una politica capitalista: Lenin si rese conto di dover fermare momentaneamente il comunismo reintroducendo l'uso della moneta e consentendo gli scambi commerciali e l'assunzione
dei dipendenti pagati dai contadini. I contadini che si arricchirono furono chiamati sfruttatori. Sia Lenin che Stalin sono stati due dittatori. Lenin vedeva nemici ovunque, tutti gli oppositori andavano nei GULag. A differenza del lager nazisti , i GULag , non avevano l'obiettivo di sterminare ma di rieducare al comunismo.

Comunismo: cause e conseguenze

COMUNISMO DI GUERRA: SINTESI

Morte di Lenin e lotta per la successione. Nel 1922 nasce URSS unione della repubblica socialista sovietica. Divennero comuniste anche anche le nazioni vicine alla Russia come ad esempio la Lettonia , l'Estonia, la Lituania. L'URSS crollò con il muro di Berlino nel 1989. Nel 1924 Lenin morì e si aprì di successione alla guida al partito; se la giocavano Trockij e Stalin che avevano idee completamente diverse. Il primo era per la guerra permanente nel mondo, l'altro invece era interessato solamente alla Russia.