Documenti inglesi

Appunto inviato da beacoldebella
/5

I documenti che hanno portato alla formazione della Costituzione. Magna Charta, Petition of Rights, Habeas Corpus Act, Bill of Rights (1 pagine formato doc)

Magna charta inglese (1215) => Carta fondamentale delle libertà inglesi, concessa dal re Giovanni Senzaterra ai baroni del regno e al parlamento della città di Londra Magna charta inglese (1215) => Carta fondamentale delle libertà inglesi, concessa dal re Giovanni Senzaterra ai baroni del regno e al parlamento della città di Londra..
Questo documento accoglieva innanzitutto le richieste dei baroni, cui fu riconosciuto un insieme di libertà e di immunità; ma concedeva anche una tutela dei diritti di tutti gli uomini liberi. Contiene alcuni principi di grande importanza, soprattutto in campo giudiziario. È l'espressione di un contratto tra re e baroni volto a definirne i reciproci diritti e non implicante la totalità dei sudditi.
Petition of Rights, 1628. Richiesta presentata dal parlamento inglese a Carlo I Stuart. Si rivendicava l'intangibilità della libertà personale, nessun individuo può venire arrestato arbitrariamente, non ci sono tribunali speciali, e il diritto del parlamento a controllare la legittimità delle richieste del re in materia finanziaria e fiscale. Il re fu costretto ad accettarla ma un anno dopo sciolse il parlamento e avviò una spietata politica repressiva. Habeas Corpus Act del 1679 promulgata dal parlamento contro il re Carlo II, al fine di evitare gli abusi perpetrabili ai danni dei cittadini tratti in arresto. Sanciva il diritto, già esistente dal 1627, di ogni imputato a conoscere le cause del suo arresto e a ottenere la libertà provvisoria dietro pagamento di adeguata cauzione. viene garantito un ordine giudiziario e una giustizia celere Soprattutto: Bill of Rights del 1689 = riconoscimento dei diritti dei cittadini e del parlamento; libertà di parola; vietato esercito alle dipendenze personali del re; Atto con cui il parlamento, dopo la Glorious Revolution del 1688, dichiarò decaduto re Giacomo II Stuart e riconobbe la successione al trono di sua figlia Maria e del genero Guglielmo d'Orange. Inoltre l'atto limitava fortemente le prerogative regie, assegnando al parlamento il controllo delle finanze, escludendo ogni interferenza del re nell'amministrazione della giustizia e garantendo piena libertà di parola ai membri del parlamento. Veniva riaffermato il principio secondo il quale il sovrano, nella sua qualità di capo dell'esecutivo, era sottoposto alle leggi e poteva essere privato dei suoi poteri dallo stesso parlamento qualora avesse rifiutato di sottoporsi a tali leggi. Al sovrano era negata la prerogativa di sospendere l'applicazione delle leggi stesse. Era inoltre tutelata la libertà delle elezioni parlamentari. L'atto fu solennemente accettato da Maria e da Guglielmo prima della loro incoronazione. 1689 atto di tolleranza: pone fine alle persecuzioni religiose; Act of Settlement: no successione cattolica al regno inglese