L'emancipazione della donna e la questione femminile

Appunto inviato da chiaretta91
/5

Appunto sulla storia dell'emancipazione della donna (2 pagine formato doc)

EMANCIPAZIONE DELLA DONNA E QUESTIONE FEMMINILE
La Rivoluzione industriale portò le donne nelle fabbriche : le esigenze di produzione imposero alla manodopera femminile condizioni di lavoro durissimo, ma permisero alle donne di uscire dall’isolamento a cui erano tradizionalmente costrette.
Nell’industria la donna veniva doppiamente discriminata: sia perché a parità di lavoro percepiva un salario minore rispetto all’uomo, sia perché era esclusa dalle funzioni dirigenziali e di responsabilità.
L’esigenza di superare queste disparità iniziò ben presto a farsi sentire con gran forza.


Sul piano politico, inoltre, non aveva diritto al voto.
Per questo, nella seconda metà dell’Ottocento nacquero in Inghilterra e negli Stati Uniti i primi movimenti delle “suffragette”, così chiamate perché rivendicano il diritto del suffragio alle donne, quindi alla sua emancipazione e alla parità politica. 
Inoltre vi era un’altra tendenza del movimento femminista, ovvero quella marxista, che vedeva la conquista dei diritti femminili all’interno della più generale emancipazione del proletariato, anche se entrambe ebbero inizialmente scarso successo. La prima tendenza era più diffusa nella borghesia mentre la seconda prevaleva negli ambienti operai.