Guerra Gallica

Appunto inviato da xbelieb
/5

Riassunto sulla Guerra Gallica con immagini (1 pagine formato doc)

La Guerra gallica durò dal 58 a.C.
al 50 a.C., ed ebbe luogo nelle regioni della Gallia Narbonese, del Belgio, del Lussemburgo, della Svizzera e in parte negli attuali territori di Germania e Paesi Bassi.
I due schieramenti contrapposti erano quello della Repubblica Romana e quello costituito dalle tribù della Gallia, mentre i personaggi di spicco furono il celebre Gaio Giulio Cesare (nell’immagine sotto), affiancato dai suoi luogotenenti, tra i quali ci furono: Marco Antonio (colui che alla morte di Cesare farà parte del Secondo Triumvirato), il famosissimo Vercingetorige, e i vari capi della tribù galliche, come Ariovisto o Lucterio.
Cosa accadde è noto a tutti: Cesare, nell’88 a.C., partì per la Gallia Narbonese, con l’intenzione di conquistare l’intera Gallia.
Il pretesto, per attuare i suoi piani di conquista, fu offerta a Cesare dalla richiesta di aiuto degli Edui, i quali erano stati invasi dagli Elvezi, a loro volta messi sotto pressione dai Suebi. Cesare ebbe subito enormi vittorie, sconfiggendo prima gli Elvezi, e poi i Suebi, giungendo nel 57 a.C., a sconfiggere anche i Belgi e i Veneti. Nel 55 a.C., Cesare andò oltre il Reno, spingendosi fino in Britannia. Ma Cesare fu indotto a tornare in Gallia nel 53 a.C. dove scoppiò un’enorme rivolta e, nell'anno successivo, tutte le tribù galliche si coalizzarono unendosi sotto la Guida di Vercingetorige, il quale però fu annientato nel 52 a.C., nella battaglia di Alesia.
Così, tra il 51 a.C. e il 50 a.C., le legioni di Roma spensero le ultime fiamme di resistenza, e Cesare poté tornare in Italia carico di onori e organizzare la nuova provincia.